Addio David Sassoli. Laganà: “Grande professionista del Servizio Pubblico”

David Sassoli Tg1 morte
David Sassoli

di Marco Zonetti 🖋️

La scomparsa improvvisa di David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo e, prima, giornalista Rai e conduttore del Tg1, è stata accolta con dolore dal mondo delle istituzioni, della politica e della cultura in Italia così come in Europa. Anche Riccardo Laganà, Consigliere di Amministrazione Rai in quota Dipendenti, ha voluto ricordarlo con un post sui suoi profili social.

“David Sassoli” scrive il Consigliere, “oltre ad essere un uomo delle Istituzioni, italiane ed europee, è stato un grande professionista del servizio pubblico. Voglio ricordarlo nella palazzina del TG1 seduto in redazione o davanti la scrivania nel suo studio TV, comunque tra noi tutti\e a Saxa Rubra. Ai suoi cari ed alla sua famiglia, le condoglianze di tutti noi colleghi\e Rai.”

Per quanto riguarda la sua avventura in Rai, Sassoli iniziò la propria carriera di giornalista televisivo nel 1992 come inviato di cronaca al Tg3, collaborando con Michele Santoro nei programmi Il rosso e il nero e Tempo reale. Nel 1996, passò al timone del programma pomeridiano Cronaca in Diretta su Rai1, quindi – nel 1998 – del rotocalco del Tg1 Prima – La cronaca prima di tutto.

Nel 1999, Sassoli entrò in qualità d’inviato speciale nella redazione del Tg1, per poi essere promosso alla conduzione dell’edizione delle 13:30 e in seguito di quella delle 20.00. Nel 2007, divenne poi Vicedirettore del telegiornale, nonché dei settimanali di approfondimento TV7 e Speciale Tg1.

error: Content is protected !!