Crea sito

Ascolti Tv, doppio smacco per Bortone. Election Day e Paradiso fanno più di lei

Serena Bortone Oggi è un altro giorno flop ascolti tv

Gli ascolti Tv e i dati Auditel di lunedì 21 settembre 2020 vedono, in fascia pomeridiana, una Rai1 stravolta dall’ultima giornata di voto per le Elezioni Regionali e il Referendum sul taglio dei Parlamentari.

Per l’occasione, Serena Bortone, con il suo Oggi è un altro giorno, ha subìto due smacchi.

Oggi è un altro giorno sospeso

Primo smacco: lei, abituata a occuparsi di politica e di elezioni ad Agorà su Rai3, si è vista sospendere Oggi è un altro giorno senza mezzi termini per due giorni. Il motivo? Lasciare il posto a uno Speciale Election Day condotto da Francesco Giorgino con i commenti su retroscena e risultati elettorali.

Il salotto della Bortone è stato così sostituito dal Paradiso delle Signore, anticipato nello slot di Oggi è un altro giorno e, per l’appunto dallo speciale di Giorgino.

Secondo smacco per Serena: i due programmi hanno ottenuto rispettivamente 1.743.000 spettatori (12.2%) e 1.513.000 spettatori con il 13%. In entrambi i casi ben tre punti in più di share rispetto al suo Oggi è un altro giorno, che arranca su una media del 9.5% circa.

Agorà in difficoltà

Premesso che Agorà, lasciata in eredità a Luisella Costamagna, ha perso audience su Rai3. E aggiungendo che il talk show della Bortone non decolla negli ascolti, valeva davvero la pena traslocare quest’ultima su Rai1 indebolendo sia la mattina della Terza Rete sia il pomeriggio dell’Ammiraglia?

La simpatica Serena può consolarsi con il fatto che anche il suo amico Alberto Matano con La Vita in diretta ha subìto uno stop per ospitare il commento sulle elezioni. Peculiare che l’ex conduttrice di un prestigioso spazio di approfondimento e un ex mezzobusto del Tg1, per inseguire le sirene dell’entertainment, siano lieti di abdicare al ruolo ben più autorevole di giornalisti politici, lasciandosi sostituire da colleghi. Ma evidentemente intervistare Asia Argento e Arisa o disquisire con Sabina Ciuffini e Gigi Marzullo è più gratificante che discutere delle sorti del Paese con direttori di quotidiani, parlamentari, ministri e leader politici. De gustibus non disputandum est. Contenti loro, contenti tutti. O quasi. Visti i risultati di Oggi è un altro giorno e di Agorà, il marketing Rai sarà felice?

error: Content is protected !!