Crea sito

Ascolti Tv. Rai1 e Rai2 in caduta libera rispetto al 2020. Bene Rai3 ma perde colpi al mattino

Stefano Coletta, Ludovico Di Meo e Franco Di Mare

Gli ascolti Tv e i dati Auditel dei primi mesi del 2021 avrebbero inquietato (eufemismo) l’Ad Rai Fabrizio Salini. Secondo Il Foglio, la Rai1 diretta da Stefano Coletta – nel pubblicitariamente lucrosissimo periodo compreso fra il 10 gennaio e il 14 marzo – perde in prime time l’1.3% di share, l’1.7% in seconda e l’1.2 nel daytime. La Rai2 di Ludovico Di Meo perde invece l’1.1% in prima serata, lo 0.5% in seconda e lo 0.6% nel daytime nella fascia che va dalle ore 14.00 alla sera. A fronte di un’accresciuta platea televisiva, insomma, le prime due reti Rai vengono abbandonate da cospicue fette di pubblico.

Rai3, diretta da Franco Di Mare, cresce invece in prima serata (+1.3%), in seconda (+0.8%) e nel daytime (+0.7%). Nota dolente, il mattino, nel quale la Terza Rete è calata dello 0.2% rispetto all’anno scorso. Agorà ha infatti perso terreno rispetto al 2020 (malgrado le ferventi vicende politico-istituzionali), ma è soprattutto la storica trasmissione mattutina Mi Manda Rai Tre a essere scesa di almeno 2 punti di share rispetto all’anno scorso quando alla guida c’era Salvo Sottile.

A parte la crescita di Rai3 in alcune fasce orarie, la situazione in cui versano l’Ammiraglia e la Seconda Rete Rai non è esattamente, per il CdA in scadenza e soprattutto per l’Ad Salini, una rosea eredità da lasciare all’azienda. E pensare che si rischia che i prossimi palinsesti autunnali possano essere ancora gestiti da questa governance, come ammonisce il Segretario della Commissione di Vigilanza Rai Michele Anzaldi.

error: Content is protected !!