Crea sito

Back To Nature: a Villa Borghese la prima mostra Covid-free

Back to Nature Arte Contemporanea a Villa Borghese 15 settembre 13 dicembre 2020 covid-free
Uno scorcio del Giardino Tramontana a Villa Borghese, Roma

Back To Nature. Arte contemporanea a Villa Borghese. Dal 15 settembre al 13 dicembre a Roma una mostra covid-free a cura di Costantino D’Orazio, per sensibilizzare al rispetto della natura e per valorizzare i parchi romani


Back to Nature
Arte Contemporanea a Villa Borghese: La prima mostra Covid-free è dal 15 settembre al 13 dicembre a Roma. La natura celebrata nella natura.

Si inaugurerà martedì 15 settembre 2020 a Roma nella cornice di Villa Borghese, il suo parco storico più amato, Back to NatureArte Contemporanea a Villa Borghese, un progetto espositivo che tutti potremo ammirare gratuitamente e in totale sicurezza fino al 13 dicembre. Scopo dell’iniziativa, che celebrerà la natura nella natura, sarà sensibilizzare al suo rispetto e riflettere sui rischi dei mutamenti climatici in atto.  

Back to Nature per la valorizzazione dei parchi romani

Back to Nature sarà la prima esposizione di arte contemporanea a inaugurare una strategia di valorizzazione dei parchi romani. Patrocinata da Roma Capitale, organizzata da Zètema Progetto Cultura, la mostra è a cura di Costantino D’Orazio, storico dell’Arte, saggista e volto di Rai1. Alla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea si deve l’elaborazione dei contenuti e la scelta degli artisti. All’Accademia Nazionale di Santa Cecilia la pianificazione delle iniziative musicali che animeranno soprattutto il periodo di apertura.

La manifestazione è concepita come un festival: intorno alle installazioni artistiche – che potranno diventare all’occorrenza anche sfondo o oggetto dei selfie dei visitatori – si esibirà una street art di natura prevalentemente musicale. 

L’esposizione si concentrerà nei luoghi simbolo di Villa Borghese: il Parco dei Daini, l’area di Piazza di Siena, la Casa del Cinema e i Musei dedicati a Carlo Bilotti e Pietro Canonica.

Back to Nature: opere in mostra

Vi si potrà ammirare il doppio Igloo di Mario Merz e la nuova opera di Mimmo Paladino, dieci grandi bandiere ispirate dai dettagli delle sculture e della natura del parco che saranno le assolute protagoniste della cerimonia d’inaugurazione (ore 18.30).

Ma godranno di un contesto inedito anche opere già note – tutte di artisti di fama internazionale –  come la grande bufala in bronzo di Davide RivaltaAndreco proporrà Drops, un’installazione originale che arricchirà la Prospettiva del Teatro nel Parco dei Daini. Grazia Toderi animerà la Loggia dei Vini, padiglione seicentesco al confine con Porta Pinciana, con una video installazione notturna dal titolo Red Map. Edoardo Tresoldi proporrà la sua Etherea, una grande scultura trasparente e abitabile che dialogherà con gli alberi del Parco dei Daini. 

Alla Casa del Cinema Nico Vascellari presenterà un’opera video inedita di forte impatto emotivo. Benedetto Pietromarchi proporrà invece una mostra personale all’interno del Museo Carlo Bilotti, con opere realizzate con il riciclo di alcuni elementi arborei della villa.

Alla mostra partecipano anche l’Accademia Aracne e gli studenti dell’Accademia di Belle Arti a Roma col loro Wing Project.

Antonio Facchin

error: Content is protected !!