Crea sito

CdA Rai, Meloni esclusa tira in ballo Mattarella. Anzaldi: “Non strumentalizzi. Anche FdI colpevole del disastro”

Giorgia Meloni Giampaolo Rossi CdA Rai pagina buia Sergio Mattarella
Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia

L’esclusione dal nuovo CdA Rai ai danni di Giampaolo Rossi, per tre anni Consigliere in quota Fratelli d’Italia e al quale il Centrodestra complice l’accordo Lega-Forza Italia ha preferito Igor De Biasio in quota Carroccio e Simona Agnes indicata da Fi, ha fatto infuriare la leader di FdI Giorgia Meloni che ha parlato di “pagina buia” tirando in ballo anche il Capo dello Stato. “Mi dispiace che questa cosa sia accaduta nel silenzio generale” ha dichiarato Meloni. “Mi dispiace che le massime cariche istituzionali, a partire dal presidente Mattarella, non abbiano ritenuto di intervenire per impedire che un vulnus del genere si creasse e continuo a porre il problema di una nazione che sta violando regole fondamentali“. E ancora: “Ha deciso il Parlamento, hanno deciso i partiti. Hanno deciso che l’unica opposizione italiana attualmente e il principale partito stimato italiano è escluso dal servizio pubblico, pagato da tutti gli italiani. Che lo abbia deciso o non l’abbia deciso il Parlamento, rimane una decisione scandalosa”.

Michele Anzaldi, Segretario della Commissione di Vigilanza Rai, ha così replicato: “Giorgia Meloni non tiri in ballo Mattarella per cercare di nascondere il suo totale fallimento sulla Rai. Invece di incaponirsi sulla riconferma di chi, come il consigliere Rossi, è stato tra i responsabili in questi 3 anni della peggiore Rai di sempre, la leader di Fratelli d’Italia avrebbe potuto e dovuto dialogare e trattare con gli altri partiti per trovare un profilo condiviso di vera garanzia e competenza, visto che aveva bisogno dei voti degli altri per eleggere un consigliere. Invece Meloni ha avuto la singolare pretesa che altri partiti si adeguassero al suo diktat“.

E l’Onorevole di Italia Viva ha rincarato: “Almeno ci risparmi la strumentalizzazione assolutamente fuoriluogo del Quirinale nel regolamento di conti all’interno del centrodestra. Il presidente Mattarella in questi anni è stato uno dei pochi, se non l’unico faro di vera garanzia e non merita di essere tirato per la giacca in queste polemiche politiche“.

error: Content is protected !!