Crea sito

Detto Fatto. Ricciardi (M5s): Salini non c’entra. Si pensi a caso Di Carlo e calo ascolti Rai1″

m5s detto fatto di carlo riccardi salini
Il direttore di Rai1 Stefano Coletta e l’autore/agente Andrea Di Carlo

Detto Fatto. Anche la nuova Capogruppo M5s in Commissione di Vigilanza Rai, la Senatrice Sabrina Ricciardi, interviene sullo scandalo del tutorial sessista trasmesso nella trasmissione pomeridiana di rai2. La Senatrice Ricciardi, tuttavia, difende l’Ad Rai Fabrizio Salini.

Fuori luogo tirare sempre in ballo vertici Rai

“Per gli amici del Pd ogni occasione è buona per tirarlo in causa” dichiara. “Vorrei rassicurarli sul fatto che ci sarà modo e tempo di approfondire in Commissione di Vigilanza tutte le tematiche aperte, con l’accertamento di eventuali responsabilità. A Detto Fatto è avvenuto un fatto riprovevole che va condannato e chiarito, ma tirare in ballo i vertici della Rai per ogni errore che viene commesso all’interno del servizio pubblico è del tutto fuori luogo e strumentale. Le responsabilità non vanno ascritte a casaccio. La Commissione di Vigilanza Rai, di cui mi onoro di far parte, ha proprio il compito di vigilare e di chiedere spiegazioni“.

Responsabilità dei direttori di rete

“Per questo oggi in Ufficio di presidenza abbiamo stabilito una serie di audizioni in merito a quanto accaduto nelle ultime settimane. Ma è chiaro che tra questi nomi non ha alcuna ragione che vi sia quello di Salini. Ci sono i direttori di rete che rispondono in primis su quanto accade sul canale che devono guidare e che proporrò di audire tutti quanti“.

Il caso Andrea Di Carlo e il calo di ascolti di Rai1

“Dovremo affrontare bene il calo di ascolti di Rai 1” prosegue la senatrice Ricciardi, “e della brutta vicenda del presunto conflitto di interessi del signor Andrea Di Carlo, che fino a poco tempo fa risultava titolare dell’agenzia di spettacolo e di casting Adc Management e oggi fa l’autore nel programma Oggi è un altro giorno, condotto da Serena Bortone, in cui sono finiti artisti rappresentati dall’agenzia di quest’ultimo”.

Il caso Morra

La Capogruppo M5s in Vigilanza riesuma anche “la vicenda della mancata messa in onda del Presidente della Commissione Antimafia, e collega, nel programma di Rai 3 Titolo V“. E conclude: “Vigileremo su tutto. Per noi la trasparenza è undovere verso i cittadini che ci hanno eletto”.

error: Content is protected !!