Crea sito

Elezioni Usa, Anzaldi: “Perché 3 costose dirette Rai in contemporanea?”

rai dirette elezioni usa anzaldi

Abbiamo già sottolineato come, per le Elezioni Usa, la Rai piena di debiti abbia messo in moto ben ventuno collaboratori, tra giornalisti e tecnici, tutti in dispendiosissima trasferta americana. Ora si apre un nuovo capitolo della questione. Ed è sempre il Segretario della Commissione di Vigilanza Rai Michele Anzaldi a denunciarlo.

Scrive il deputato di Italia Viva: “In occasione della nottata elettorale per il voto negli Stati Uniti, tra martedì e mercoledì, la Rai annuncia ben 3 maratone televisive in diretta. Rai1, con Bruno Vespa e Monica Maggioni, dalle 23.30. Rai3, con Giovanna Botteri e Lucia Annunziata, dalla mezzanotte. Rainews, a partire dalle 23“.

Che senso ha prevedere tre dirette in contemporanea?

E illustra: “Che senso ha prevedere addirittura 3 diverse dirette in contemporanea? Perché la Rai non propone un unico prodotto di qualità, corretto, equilibrato, plurale? Una scelta del genere sembra nascondere due ordini di motivazioni. 1) Attestare la presenza di una diversa ideologia politica tra le reti, addirittura sul racconto dei risultati di una competizione elettorale estera. 2) Giustificare una costosa ed eccessiva trasferta che vede ben 20 tra corrispondenti, inviati e tecnici presenti negli Usa già da giorni”.

“Si auspica che Rai non arrivi dopo La7 o Mediaset”

In cauda venenum: “Sono queste le giustificazioni di questa onerosa operazione? Speriamo, almeno, che non facciano errori e non arrivino sulle notizie dopo La7 o Mediaset”. E noi ovviamente saremo lì a controllare e vigilare.

error: Content is protected !!