Crea sito

Esclusiva VigilanzaTv: nei palinsesti Rai regna ancora il governo giallo-verde. E arriva l’anti Fedez

Fedez Concerto Primo Maggio Rai

Presentati oggi in consiglio di amministrazione – nonostante le proteste di Pd e Italia Viva, visto che si tratta di un CdA praticamente scaduto – i palinsesti settembre-dicembre della Rai. Novità quasi pari a zero, quindi ancora all’insegna del governo giallo-verde ovvero il Conte 1, nonostante nel Paese si siano avvicendati il Conte 2 e l’esecutivo a guida Mario Draghi. Il daytime di Raiuno resta immutato nei titoli e nei conduttori nonostante la pessima stagione di Unomattina, Storie italiane e Italia Sì. Anzi, per l’esattezza solo quest’ultimo cambia, ma l’orario: comincerà alle 14.00 per evitare di essere doppiato come di consueto da Verissimo. Basterà? 

In prime time previste due puntate di Da grande, programma condotto da Alessandro Cattelan, che dovevano andare in onda in questa primavera ma che evidentemente necessitavano di qualche correzione, e due serate evento di Amadeus, che già si vede tanto poco…. Poi i soliti Tale e quale show, Ballando con le stelle e così via.

Quanto a Raidue, i nomi “nuovi” sono Pino Insegno (molto vicino all’area di riferimento della rete: Fratelli d’Italia) e, udite udite, il mago Silvan. Su Raitre in mattinata si allunga Agorà, mentre Mi manda Raitre dopo il cambio di conduzione e il flop post-siluramento di Salvo Sottile, slitta ai soli sabato e domenica. Torna anche Corrado Augias con un nuovo format e, nei propositi del direttore di rete Franco Di Mare – in chiave anti-Fedez – vi sarà anche una striscia affidata a un volto noto della canzone. Ma su questo – o meglio sulla società esterna che dovrebbe produrre in appalto il programma – si è assistito alla rivolta del cda. Per questioni giudiziarie.

error: Content is protected !!