Crea sito

Film Tv lunedì 1° febbraio: Steve Jobs, Black Book

Film Tv lunedì 1° febbraio 2021. Oggi abbiamo scelto per voi Steve Jobs di Danny BoyleBlack Book di Paul Verhoeven.

Iris (canale 22) 21.00

Michael Fassbender è Steve Jobs

Steve Jobs (biografico, USA/GB, 2015) regia di Danny Boyle. Con Michael Fassbender, Kate Winslet, Seth Rogen, Katherine Waterston

Tratto dalla biografia di Steve Jobs più attendibile (quella a firma Walter Isaacson, giornalista del Time, amministratore delegato e presidente delle CNN, prima di passare ai vertici dell’Aspen Institute), il regista ne riproduce in buona parte la struttura focalizzando la narrazione su tre “invenzioni” (il primo Macintosh nel 1984, il NeXT dell’88 e l’iMac del 1998) che informano tre sezioni del film, ognuna con un proprio tratto stilistico. E grazie alla sceneggiatura di Aaron Sorkin, e al talento di Michael Fassbender, il regista Boyle traccia, pur a modo suo, un ritratto di un uomo indiscutibilmente geniale e discusso. Che si barcamena tra i conflitti con la figlia Lisa (che esita a riconoscere) e con la madre della ragazzina. Con i molteplici problemi di lavoro. Con Steve Wozniak, suo partner fin dagli inizi (cui deve molto del suo successo), John Sculley, CEO della Apple, e Andy Hertzfeld, l’ingegnere del software.

Nato da madre svizzera e padre siriano, forse non tutti sanno che Steve fu adottato in California, appena nato, dai coniugi Jobs, una coppia di fede luterana che avrà un ruolo fondamentale nella sua crescita, perché affetto da una lieve forma di autismo. Accusato dai collaboratori di essere presuntuoso, arrogante, anticonformista, manipolatore, prevaricatore, con una vita privata burrascosa e complicata, e un comportamento impossibile, Jobs è stato comunque l’inventore di IPod, IPhone e IPad (tanto per citare i device Apple più diffusi nel mondo), prima di morire di cancro nel 2011 a soli 56 anni (Morandini). Qui il trailer

Cielo (canale 26) 21.15

Carice van Houten in una scena di Black Book

Black Book (Zwartboek, thriller, D/GB/B, 2006) regia di Paul Verhoeven. Con Carice van Houten, Sebastian Koch, Thom Hoffman, Derek de Lint

Dopo l’assassinio dei genitori Rachel Stein (van Houten), una giovane cantante ebrea, per sopravvivere nell’Olanda invasa dai tedeschi è costretta a tingersi di biondo collaborando con la Resistenza. Che le chiede di infiltrarsi nei salotti del potere e diventare l’amante di un ufficiale della Gestapo, Ludwig Müntze (Koch) al fine di carpire informazioni riservate. La situazione si complica ulteriormente dopo la Liberazione, quando verrà chiusa in un lager quale collaborazionista, senza avere con sé il “libro nero” con i nomi dei traditori (Mereghetti).

Forte dei successi hollywoodiani Paul Verhoeven torna in patria per un film che rievoca i tragici ultimi mesi dell’occupazione nazista in Olanda.  Confrontandoli con lo sterminio degli ebrei e la resistenza antitedesca e raccontandone anche le ombre. Narrando le peripezie di una bella soubrette ebrea che si infiltra come spia tra gli occupanti, regista e sceneggiatore (Gerard Soeteman) hanno scelto di costruire “una loro storia” all’insegna del travestimento, della menzogna e dell’ambiguità senza riguardi per nessuno. Ma il risultato è che nessuno ne esce del tutto innocente o del tutto colpevole.

Liberamente tratto dal libro Grijis Verleden (Passato grigio, 2001) di Chris van der Heyden, Black Book è un thriller d’azione cui non manca nulla: bombardamenti aerei, rastrellamenti, esecuzioni, torture, agguati, scambi d’identità, amori tra le due parti, gerarchi arruolati dagli Alleati in nome della futura guerra antibolscevica. Il collaborazionismo delle popolazioni con gli occupanti tedeschi è un fatto storico da studiare, tanto più che, a guerra finita, fu nascosto, rimosso, quindi dimenticato. Non è il caso, dunque, di deprecare i contenuti. Solo i toni espressivi (Morandini). Qui il trailer

Segnaliamo inoltre (salvo imprevisti):

I professionisti (1966, regia di Richard Brooks) su RaiMovie alle 15.50, trailer originale                        

Alvarez Kelly (1966, regia di Edward Dmytryk) su RaiMovie alle 21.10, trailer originale

Cuori puri (2017, regia di Roberto de Paolis) su Rai5 alle 22.50 trailer

The Fighter (2010, regia di David O. Russell) su Iris, alle 23.30, trailer

Limitless (2011, regia di Neil Burger) su Tv8 alle 24.00, trailer e nostra recensione

The Naked Feminist (2004, regia di Louisa Achille) su Cielo alle 0.30

Primo amore (2004, regia di Matteo Garrone) su Cine34 alle 0.35, incipit

Programmazione odierna in pay-tv:

Sky

Fox

Mediaset Premium

Discovery Channel

Fonti

FilmTv ©1993-2021 Tiche Italia s.r.l.

Paolo Mereghetti, Il Mereghetti. Dizionario dei film 2021 © 2020 by Paolo Mereghetti, Baldini+Castoldi s.r.l., Milano

Laura, Luisa e Morando Morandini, il Morandini su www.mymovies.it

error: Content is protected !!