Crea sito

Film Tv martedì 16 febbraio: Quel “giorno maledetto” da Verdone, In nome di mia figlia, Baby Boom

Film Tv martedì 16 febbraio 2021. Oggi abbiamo scelto per voi Maledetto il giorno che t’ho incontrato di Carlo Verdone, In nome di mia figlia di Vincent Garenq, Baby Boom di Charles Shyer.

Cine 34 (canale 34) 21.00

Maledetto il giorno che t’ho incontrato (commedia, ITA, 1992) regia di Carlo Verdone. Con Carlo Verdone, Margherita Buy, Elisabetta Pozzi, Giancarlo Dettori, Stefania Casini, Didi Perego, Alexis Meneloff

Romano trapiantato a Milano, il critico musicale Bernardo Arbusti (Verdone) viene lasciato dalla storica fidanzata Adriana (Pozzi). Un giorno, presso lo studio dello psicanalista che entrambi frequentano, conosce Camilla Landolfi (Buy), attrice di spot pubblicitari con ambizioni teatrali. Entrambi nevrotici e ipocondriaci, con l’aggravante del transfert che in Camilla deborda in un amore adolescenziale per l’analista (Meneloff), Bernardo e Camilla iniziano a frequentarsi. Dando origine a un legame fatto di comuni ansie e fobie che finiranno per prevalere sulla loro relazione amicale.

Dopo una breve separazione si ritrovano a Londra dove Bernardo si è recato per raccogliere un’intervista cruciale per la biografia che sta scrivendo su Jimi Hendrix; e Camilla perché impegnata in una tournée teatrale, e in una relazione sentimentale con Attilio (Dettori), un intellettuale snob nonché suo regista. E si innamorano l’una dell’altro. Ma a turbare i loro già precari equilibri interviene Adriana che torna sui suoi passi perché ancora innamorata di Bernardo (Mereghetti).

Maledetto il giorno che t’ho incontrato è per noi il miglior film di Carlo Verdone. E a riprova di ciò (senza troppo togliere a Borotalco, Un sacco bello e Bianco, Rosso e Verdone) c’è che “regge” bene l’impatto del tempo. Grazie a un Verdone evidentemente più maturo sul piano stilistico (ma non va dimenticato anche qui il contributo determinante di Francesca Marciano), e a una Margherita Buy in una delle migliori prove della sua carriera di attrice. Oltre al suo significativo successo di pubblico, il film vanta ben cinque David di Donatello: per la migliore sceneggiatura, attore protagonista (Verdone), attrice non protagonista (Pozzi), fotografia (Danilo Desideri) e montaggio (Antonio Siciliano). Qui il trailer

Rai 5 (canale 23) 21.15

Daniel Auteuil e Christelle Cornil in una scena del film

In nome di mia figlia (Au nom de ma fille, drammatico, FRA/GER, 2016) regia di Vincent Garenq. Con Daniel Auteuil, Sebastian Koch, Marie-Josée Croze, Christelle Cornil, Emma Besson, Lilas-Rose Ghilberti

Una quattordicenne francese, Kalinka Bamberski (Besson/Ghilberti), muore in circostanze misteriose mentre è in vacanza in Germania con la madre divorziata (Croze) e il patrigno Dieter Krombach (Koch), uno stimato cardiologo tedesco. Pur distrutto dal dolore, il padre (Auteuil) inizia a indagare sull’accaduto. Con più di una seria difficoltà a partire da un’autopsia troppo superficiale. Compromettendo i suoi successivi trent’anni di vita, quella privata. La sua libertà.

Scritto dal regista con Julien Rappeneau, il film è la cronaca, in un flashback, dell’affaire Dieter Krombach, che ebbe vasta risonanza, e a lungo, nell’opinione pubblica francese. Un dramma giudiziario anti-istituzionale e manicheo, preoccupato più di esaltare l’incrollabile tenacia dell’eroe che di rifinire la sua psicologia o quella dei co-protagonisti. Ma messo in scena con una perizia superiore alla media, e magistralmente interpretato (Mereghetti). Qui il trailer

Tv 2000 (canale 28) 21.15

Diane Keaton in una scena di Baby Boom

Baby Boom (commedia, USA, 1987) regia di Charles Shyer. Con Diane Keaton, Sam Shepard, Kristine Kennedy, Harold Ramis, Pat Hingle, James Spader

“Lei è una tigre negli affari, non se la cava bene con gli uomini, dedica quattro minuti esatti al sesso quotidiano e ha fatto le sue scelte: lavoro, carriera, successo, dollari. Poi arriva una bimba di quattordici mesi, orfana, e le cambia la vita” (Morandini).

Con i dovuti aggiornamenti potrebbe essere una commedia di Frank Capra, a cinquant’anni di distanza. Un meccanismo comunque ben rodato. Una commedia punteggiata di piccole gag visive, con un corredo tecnico di prim’ordine. E una prova a tutto tondo per Diane Keaton che qui recita con tutto il corpo. Qui il trailer originale

Segnaliamo inoltre (salvo imprevisti):

Concorrenza sleale (2001, regia di Ettore Scola) su Cine34 alle 11.05, una scena del film                              

I cavalieri del nord-ovest (1949, regia di John Ford) su RaiMovie alle 12.10 clip italiana 

Sono fotogenico (1980, regia di Dino Risi) su RaiMovie alle 19.10, una scena e il film su RaiPlay

Transformers 3 (2011, regia di Michael Bay) sul 20 alle 21.05, trailer

Foto di famiglia (2019, regia di Manu Boyer) su Tv8 alle 21.30, prima visione televisiva

The November Man (2014, regia di Roger Donaldson) sul Nove alle 21.25, trailer originale

Il primo re (2019, regia di Matteo Rovere) su Rai4 alle 21.20, trailer 

As You Like It- Come vi piace (2006, regia di Kenneth Branagh) su Tv2000 alle 23.10, il trailer originale e la nostra recensione

Le fate ignoranti (2001, regia di Ferzan Özpetek) su Cine34 alle 23.15 una scena del film

It Must Schwing! The Blue Note Story (2018, regia di Eric Friedler) documentario su RaiPlay e su Rai5 alle 23.30, trailer originale

La legge del desiderio (1987, regia di Pedro Almodóvar) su Cielo alle 1.45       

Programmazione odierna in pay-tv:

Sky

Fox

Mediaset Premium

Discovery Channel

Fonti

FilmTv ©1993-2021 Tiche Italia s.r.l.

Paolo Mereghetti, Il Mereghetti. Dizionario dei film 2021 © 2020 by Paolo Mereghetti, Baldini+Castoldi s.r.l., Milano

Laura, Luisa e Morando Morandini, il Morandini su www.mymovies.it

error: Content is protected !!