Crea sito

Film Tv mercoledì 14 luglio con Susan Sarandon, Oscar per Dead Man Walking

Film Tv mercoledì 14 luglio 2021. In prima serata, sui principali canali del digitale terrestre, oggi vi raccontiamo Dead Man Walking, il film-denuncia di Tim Robbins alla regia e di Susan Sarandon “migliore attrice protagonista”. E prima di segnalare, come di consueto, gli altri film in programmazione, facciamo il punto della situazione sulla pena capitale nel mondo, sulla base dell’ultimo rapporto su condanne a morte ed esecuzioni nel 2020 di Amnesty International.

Paramount Network (canale 27) 21.10

Dead Man Walking – Condannato a morte (Dead Man Walking, drammatico, USA, 1995) regia di Tim Robbins. Con Susan Sarandon, Sean Penn, Robert Prosky, Raymond J. Barry, R. Lee Emery, Scott Wilson

Sean Penn è Matthew Poncelet

Suor Helen Prejean (Sarandon), attivista sociale in un quartiere ghetto di New Orleans, accetta di interessarsi al caso di Matthew Poncelet (Penn), un pluri-omicida condannato a morte anche per stupro che rivendica la propria innocenza. E nonostante la macchina della giustizia per lui sia ormai avviata – e non preveda soste, tantomeno inversioni di rotta – la suora riuscirà, grazie alla pietà e alla sua ostinazione, a cavare da un “nazistello” strafottente, un briciolo di umanità e pentimento.

Susan Sarandon è Suor Helen Prejean

L’impegno civile del regista, che ha adattato il romanzo autobiografico della vera Prejean, per quanto sincero, “celebra una voglia di politically correct non sempre convincente. Lo stile piatto funziona quando obbliga a confrontarsi con la morte (e naturalmente con le componenti di classe della giustizia); ma la messa in scena della violenza (nei flashback che vorrebbero sottolineare l’indiscutibile colpevolezza del condannato) risulta paradossalmente morbosa e compiaciuta” (Mereghetti).

Dead Man Walking “è un film che – come Decalogo, 5 di Kieslowski – mostra, suggerisce, dimostra che le esecuzioni legali tendono a essere barbare e orribili come gli omicidi commessi dagli individui” (Il Morandini). Seconda prova da regista di Tim Robbins che è valsa un meritato Oscar all’allora consorte Susan Sarandon. E “l’ultima parola” (sia pur in musica) a Bruce Springsteen.

Tim Robbins sul set di Dead Man Walking

La provocazione del regista più liberal di Hollywood sta nel mostrare come nessun tipo di morte sia giusta. Robbins insiste sulla figura di Helen; a lei, una straordinaria Sarandon … sono affidate la commozione e la problematicità di questo film. Un’opera «giusta», per un paese in cui la pena di morte sembra intoccabile” (FilmTv). Il trailer del film

Nell’ultimo rapporto su condanne a morte ed esecuzioni nel 2020 di Amnesty International – l’organizzazione che “lavora per l’abolizione della pena di morte in tutto il mondo” e per il rispetto dei diritti fondamentali – si legge che “sono state almeno 483 le esecuzioni registrate globalmente nel 2020, con una diminuzione del 26% nel valore complessivo rispetto al 2019 (almeno 657)” su cui ha inciso marginalmente la pandemia in corso. Il dato è comunque al netto delle esecuzioni in quei paesi in cui sono “segreto di stato” come la Cina (nell’ordine probabile delle migliaia), la Corea del Nord e il Vietnam. E nonostante Il 2020 sia stato il terzo anno consecutivo in cui Amnesty International abbia riscontrato il più basso numero di esecuzioni registrato in dieci anni, ci sono ancora troppi paesi in cui vige; e molti di questi sono in Medio Oriente – come l’Iran (con almeno 246 esecuzioni), l’Egitto (almeno 107), l’Iraq (almeno 45) e l’Arabia Saudita (con 27 esecuzioni stimate che, sommate alle altre, costituiscono l’88% del totale) – dove la condizione femminile è di netto svantaggio. La stima per cui solo 16 donne su 486 persone sarebbero state sottoposte a pena capitale è di certo parziale (del resto l’insistenza nel report sulla parola “almeno” parla chiaro).

Nel caso specifico degli Stati Uniti, paese in cui Dead Man Walking è ambientato, il Colorado è diventato il ventiduesimo stato ad abolire la pena di morte. Ma “l’amministrazione Trump ne ha autorizzato e portato avanti a luglio la ripresa a livello federale dopo 17 anni, mettendo a morte 10 uomini in cinque mesi e mezzo”.

L’Egitto nel frattempo ha più che triplicato il proprio valore annuale. In India, Oman, Qatar e Taiwan sono ripresi gli “omicidi di stato”. La pena capitale oltre che negli Stati Uniti, Cina, Egitto e Vietnam, è tuttora “legale” anche in Iraq, Iran, Somalia, Arabia Saudita e Sud-Sudan. A ventisei anni da Dead Man Walking – e a venti dalla fondazione di Amnesty International – prendiamo quindi atto della “presa di coscienza” degli Stati Uniti. Ma, alla luce dei dati noti, di quelli presupposti per la difficoltà di acquisirli, e dell’incremento delle esecuzioni in paesi che mostrano sprezzo per i diritti umani (come l’Egitto), c’è ancora molto da fare.

Antonio Facchin


Segnaliamo inoltre:

Bubù (1970, regia di Mauro Bolognini) su RaiMovie alle 12.15

Io e zio Buck (1989, regia di John Hughes) su Iris alle 14.55, il trailer originale

Il vigile (1960, regia di Luigi Zampa) su Cine34 alle 16.05, una scena e la recensione del film su VigilanzaTv

Non mangiate le margherite (1960, regia di Charles Walters) su Rete4 alle 16.25, il trailer originale e la recensione del film su VigilanzaTv

The Man – La talpa (2005, regia di Les Mayfield) su Iris alle 21.00, il trailer

Piedipiatti (1991, regia di Carlo Vanzina) su Cine34 alle 21.00, il trailer

The Bourne Supremacy (2004, regia di Paul Greengrass) sul 20 alle 21.05, il trailer e la recensione del film su VigilanzaTv

C’è tempo (2019, regia di Walter Veltroni) su RaiMovie alle 21.10, il trailer

Scusa ma ti chiamo amore (2008, regia di Federico Moccia) su La5 alle 21.10, il trailer

Weather Wars (2011, regia di Todor Chapkanov) su Cielo alle 21.20, il trailer originale

Ashfall (2019, regia di Kim Byung-seo e Lee Hae-jun) su Rai4 alle 21.20, il trailer internazionale

Fratelli d’Italia (1989, regia di Neri Parenti) sul Nove alle 21.25, il promo

Senza freni – Premium Rush (2012, regia di David Koepp) su Spike alle 21.30, il trailer

Animal House (1978, regia di John Landis) su Iris alle 22.55, il trailer originale

Notti magiche (2018, regia di Paolo Virzì) su RaiMovie alle 23.30, il trailer e la recensione del film su VigilanzaTv

Scarface (1983, regia di Brian De Palma) su Rete4 alle 0.35, il trailer e la recensione del film su VigilanzaTv

Programmazione odierna in pay-tv:

Sky

Fox

Mediaset Premium

Discovery Channel

Fonti

Amnesty International, Condanne a morte ed esecuzioni nel 2020 © Amnesty International 2021

FilmTv ©1993-2021 Tiche Italia s.r.l.

Paolo Mereghetti, Il Mereghetti. Dizionario dei film 2021 © 2020 by Paolo Mereghetti, Baldini+Castoldi s.r.l., Milano

Laura, Luisa e Morando Morandini, Il Morandini su www.mymovies.it

www.youtube.com

error: Content is protected !!