Crea sito

Film Tv mercoledì 5 maggio: Flight e, in prima visione Rai, Il sole è anche una stella

Film Tv mercoledì 5 maggio 2021. Tra i film in prima serata sui principali canali del digitale terrestre oggi vi segnaliamo: Flight di Robert Zemeckis e, in prima visione Rai, Il sole è anche una stella di Ry Russo-Young.

Iris (canale 22) 21.00

Flight (drammatico, USA, 2012) regia di Robert Zemeckis. Con Denzel Washington, Kelly Reilly, Don Cheadle, John Goodman, Bruce Greenwood, Nadine Velazquez, Melissa Leo, Brian Geraghty

Alcolizzato, abituale consumatore di droga ma abile pilota, Whip Whitaker (Washington) riesce a effettuare un atterraggio di fortuna su un aereo di linea guasto, limitando al massino le perdite tra i numerosi passeggeri.

Denzel Washington è il pilota Whip Whitaker

Ma finisce sotto inchiesta quando accertano le sue dipendenze. Mentre lo scaltro avvocato Lang (Cheadle) lo prepara al processo, si innamora della tossicomane Nicole (Reilly). E se la ragazza grazie al suo amore risale la china, Whip sprofonda sempre più (Mereghetti).

Denzel Washington e Don Cheadle in una scena del film

Il film conferma il brio registico di Zemeckis (che non è, come qualche critico suppone, uno che vuole stupire il pubblico con effetti speciali), e, come era inevitabile, molto dell’ultima parte è affidata ai dialoghi. A cominciare dal protagonista, gli attori sono diretti con precisione chirurgica” (Morandini). Qui il trailer

Il regista Robert Zemeckis sul set di Flight

Rai2, 21.20 – prima visione televisiva

Il sole è anche una stella (The Sun is Also a Star, drammatico, USA, 2019) regia di Ry Russo-Young. Con Yara Shahidi, Charles Melton, Faith Logan, Gbenka Akinnagbe, , Camrus Johnson, Jake Choi, Cathy Shim, Keong Sim, Anais Lee, Miriam A. Hyman, Jordan Williams

Natasha Kinsgley (Shadidi) vive da dieci anni a New York con la famiglia che vi arrivò, lei bambina, dalla Giamaica. Al lungo periodo trascorso senza aver potuto regolare il proprio status, un giorno il governo centrale, sulla base delle nuove leggi sull’immigrazione di Donald Trump, recapita loro un bel “biglietto” di ritorno nel paese d’origine. A sole ventiquattro ore dall’espulsione incontra per caso Daniel Bae (Melton), uno studente immigrato di seconda generazione, cittadino americano, orientale per tratti somatici perché coreano d’origine, che “scommette” di farla innamorare nel poco tempo che resta. E di fatto riesce a superare l’iniziale resistenza di una giovane abituata a combattere, a un passo dal dover rinunciare a sogni, progetti, ambizioni. Pur con le premesse di una favola romantica, Il sole è anche una stella è dunque il racconto dell’incontro tra culture diverse, in una New York da cartolina, nell’era trumpiana.

Yara Shahidi e Charles Melton

Dall’omonimo romanzo (per buona parte autobiografico) di Nicola Yoon, recente successo editoriale nella nicchia della narrativa giovanile con “taglio” televisivo, la regista Ry Russo-Young, giovane autrice americana “indipendente” – qui al servizio delle major hollywoodiane (MGM produce e Warner distribuisce) – confeziona una fin troppo godibile rappresentazione delle difficoltà d’integrazione delle minoranze etniche nell’America contemporanea (o quasi).

«L’ambientazione newyorchese accentua il contrasto fra il romanticismo della vicenda e il realismo dell’ambientazione, collegando al tempo stesso il film ad altre commedie come The Big Sick: Il matrimonio si può evitare, l’amore no (2017) e Tutte le volte che ho scritto ti amo (2018), che in tempi recenti hanno affrontato la questione dell’integrazione delle minoranze da un punto di vista ironico, quando non esplicitamente comico».

«Il sole è anche una stella, nella confezione tipica del teen movie a cui comunque Ry Russo-Young riesce a dare un tocco da cinema indie, sottolinea soprattutto il punto di vista della sua protagonista Natasha, a partire proprio dall’esperienza autobiografica di Nicola Yoon e dal suo punto di vista di ex immigrata irregolare: “L’America è molto di più di quello che normalmente vediamo, ed essere immigrati è un atto di speranza. Vorrei davvero che gli americani che provano verso il loro Paese un sentimento di patriottismo, di speranza e di vulnerabilità sapessero che per gli immigrati è esattamente la stessa cosa. E il mio lavoro è prima di tutto sull’umanità e sui suoi sentimenti condivisi”» (Roberto Manassero per mymovies).  Firma la sceneggiatura Tracy Oliver, prima donna afro-americana ad aver guadagnato 100 milioni di dollari grazie al solo film Il viaggio delle ragazze (2017). Il trailer

Segnaliamo inoltre:

La carovana dei mormoni (1950, regia di John Ford) su RaiMovie alle 14.05, il film su RaiPlay

All’inferno e ritorno (1955, regia di Jesse Hibbs) su Rete4 alle 16.45                                          

Dove la terra scotta (1958, regia di Anthony Mann) su RaiMovie alle 17.30, il trailer originale           

Sucker Punch (2011, regia di Zack Snyder) sul 20 alle 21.05, il trailer

New York Academy (2016, regia di Michael Damian) su La5 alle 21.10, il trailer

Rocknrolla (2008, regia di Guy Ritchie) su Rai4 alle 21.20, il trailer

Geostorm (2017, regia di Dean Devlin) su Italia1 alle 21.20. il trailer

Jennifer Lopez – Dance Again (2014, regia di Ted Kenney) documentario su La5 alle 23.10

John Rambo  (2008, regia di Sylvester Stallone) sul 20 alle 23.30, il trailer

It Must Schwing! The Blue Note Story (2018, regia di Eric Friedler) documentario su RaiPlay e su Rai5 alle 0.20, il trailer originale

Programmazione odierna in pay-tv:

Sky

Fox

Mediaset Premium

Discovery Channel

Fonti

FilmTv ©1993-2021 Tiche Italia s.r.l.

Paolo Mereghetti, Il Mereghetti. Dizionario dei film 2021 © 2020 by Paolo Mereghetti, Baldini+Castoldi s.r.l., Milano

Laura, Luisa e Morando Morandini, il Morandini su www.mymovies.it

www.cinematografo.it

www.youtube.com

error: Content is protected !!