Crea sito

Film Tv mercoledì 7 luglio con Boyhood: la crescita tra realtà e finzione

Film Tv mercoledì 7 luglio 2021. In prima serata, sui principali canali del digitale terrestre, oggi vi raccontiamo Boyhood (e segnaliamo gli altri film in programmazione).

Iris (canale 22) 21.00

Ellar Coltrane è Mason in Boyhood

Boyhood (drammatico, USA, 2014) regia di Richard Linklater. Con Ellar Coltrane, Lorelei Linklater, Patricia Arquette, Ethan Hawke, Charlie Sexton, Steven Prince, Libby Villari, Marco Perella, Andrew Villarreal, Jamie Howard, Zoe Graham, Jenny Tooley, Brad Hawkins

Patricia Arquette, Ellar Coltrane e Lorelei Linklater in una scena del film

All’apparenza Boyhood è il mero racconto di dodici anni della vita “ordinaria” di Mason (Coltrane): da quando frequenta la scuola elementare all’entrata al college; e di sua sorella maggiore Samantha (Linklater). Ma anche dei loro genitori, neo separati: padre (Hawke) inaffidabile che mantiene tuttavia i rapporti con ex moglie e figli; e madre (Arquette) che li costringe a continui cambi di casa e amici – paralleli agli errori nella scelta dei suoi uomini – che decide di tornare sui banchi dell’università avanti negli anni, confermandola quale scelta vincente. E, in parallelo, il racconto di dodici anni di vita di alcuni loro amici e familiari.

Ellar Coltrane, Ethan Hawke e Lorelei Linklater

“Dodici sequenze per raccontare dodici giorni all’interno di dodici anni, dove il tempo di proiezione viene fagocitato e annullato dal tempo della finzione. Linklater prende per mano lo spettatore e lo accompagna dentro uno dei grandi misteri della vita – cosa vuol dire crescere? – con una semplicità e una normalità tanto più stupefacenti quanto i presupposti di partenza sembrano azzardati e rischiosi” (Mereghetti)

Carrellata su un pezzo di storia americana in Texas, con ottimi interpreti, una fotografia (Lee Daniel e Shane F. Kelly) in evoluzione cromatica e tecnologica omogenea e perfetta, montaggio (Sandra Adair) che non sbaglia un colpo, musiche d’epoca azzeccate e interessante analisi di un’umanità “qualunque”. Ma quel che davvero conta nel film di Linklater (Orso d’argento a Berlino 2014) non è il “cosa” ma il “come”: il film è stato girato in 12 anni reali (dal 2002 al 2013): gli interpreti sono gli stessi, attori bambini che si trasformano in sgraziati adolescenti e sbocciano in giovani esseri dei quali vorremmo sapere il futuro. E due protagonisti bravi e credibili sempre, che maturano, dimagriscono e ingrassano, invecchiano. Alle loro spalle, anche i personaggi pubblici cambiano, e con loro le mode, le pubblicità, i gadget, le musiche. Gioie e dolori, frustrazioni e successi, crisi economiche e amorose, tutto ciò che accade nella vita di chiunque, raccontato con ironia, umorismo, affetto e senza mai (s)cadere nel facile sentimentalismo. (Il Morandini).

Ellar Coltrane ed Ethan Hawke in un’altra scena di Boyhood

Boyhood è molto più di un period movie su dodici anni recenti della storia degli Stati Uniti ed è molto più di un romanzo di formazione. È addirittura molto più di un particolare esperimento cinematografico (realizzare un lungometraggio lungo più di una decade, riunendo ogni anno il cast per girare alcune scene e vederli così invecchiare realmente), È un grandissimo affresco sull’essere ragazzi americani oggi, partendo dalle radici, dalla formazione individuale, un racconto fondato quasi tutto sul concetto di famiglia, non tanto come nucleo ma come elemento centrale nella “boyhood”, l’età compresa tra gli 8 e i 20 anni. C’è un paese intero e il suo spirito per come è vivo oggi nella storia per nulla clamorosa di Mason (Gabriele Niola per MyMovies). Tra i numerosi premi conseguiti l’Oscar di Patricia Arquette, migliore attrice non protagonista. Il trailer del film

Patricia Arquette, premio Oscar alla miglior attrice non protagonista

Segnaliamo inoltre:

La ciociara (1960, regia di Vittorio De Sica) su RaiMovie alle 12.20, il trailer

Volesse il cielo! (2002, regia di Vincenzo Salemme) su Cine34 alle 21.00, il trailer

Prima di lunedì (2016, regia di Massimo Cappelli) su RaiMovie alle 21.10, il trailer

Rapimento e riscatto (2000, regia di Taylor Hackford) sul 20 alle 21.05, una scena e la recensione del film su VigilanzaTv

Diana – La storia segreta di Lady D (2013, regia di Oliver Hirschbiegel) su La5 alle 21.10, il trailer

Quel che resta del giorno (1993, regia di James Ivory) su La7 alle 21.15, il trailer

Super Storm – L’ultima tempesta (2012, regia di Sheldon Wilson) su Cielo alle 21.15

La doppia vita di mio marito (2012, regia di Jonathan English) su Rai2 alle 21.20, il film su RaiPlay

Paziente 64 – Il giallo dell’isola dimenticata (2018, regia di Christoffer Boe) su Rai4 alle 21.20, il trailer

Hunger Games: il canto della rivolta – Parte 2 (2015, regia di Francis Lawrence) su Italia1 alle 21.20, il trailer

Sapore di mare (1983, regia di Carlo Vanzina) sul Nove alle 21.25, il trailer

The Rendezvous – Profezia mortale (2016, regia di Amin Matalqa e Annemarie Jacir) su Spike alle 21.30, il trailer originale

Schegge di paura (1996, regia di Gregory Hoblit) su ParamountNetwork alle 23.00, il trailer e la recensione del film su VigilanzaTv

Lady Jane (1985, regia di Trevor Nunn) su La7 alle 23.45

Il laureato (1967, regia di Mike Nichols) su Rete4 alle 0.35, il trailer

Manchester by the Sea (2016, regia di Kenneth Lonergan) su Iris alle 0.40, il trailer e la recensione del film su VigilanzaTv

Programmazione odierna in pay-tv:

Sky

Fox

Mediaset Premium

Discovery Channel

Fonti

FilmTv ©1993-2021 Tiche Italia s.r.l.

Paolo Mereghetti, Il Mereghetti. Dizionario dei film 2021 © 2020 by Paolo Mereghetti, Baldini+Castoldi s.r.l., Milano

Laura, Luisa e Morando Morandini, Il Morandini su www.mymovies.it

www.cinematografo.it

www.youtube.com

error: Content is protected !!