Crea sito

Film Tv sabato 3 aprile: A qualcuno piace caldo, Bianco, rosso e verdone, Pane, amore e gelosia

Film Tv sabato 3 aprile 2021. Tra i film in prima serata sui principali canali del digitale terrestre oggi vi segnaliamo: A qualcuno piace caldo di Billy Wilder, Bianco, rosso e verdone di Carlo Verdone e Pane, amore e gelosia di Luigi Comencini.

Rai Movie (canale 24) 21.10

A qualcuno piace caldo (Some Like It Hot, commedia, USA, 1959) regia di Billy Wilder. Con Tony Curtis, Jack Lemmon, Marilyn Monroe, Joe E. Brown, George Raft, Pat O’Brien, Joan Shawlee

Chicago, 29 febbraio 1929. “Ghette”, sicario di Al Capone, fa uccidere in un’autorimessa sei gangster di una banda rivale nel commercio clandestino di alcolici. L’evento passerà alla storia come la strage di San Valentino. Ad assistervi, loro malgrado, due musicisti: Jo (Curtis), un sassofonista, e Jerry (Lemmon), l’amico contrabbassista, entrambi alla consueta, disperata ricerca di scritture. Scoperti e braccati, ai due non resta di meglio che aggregarsi a un’orchestra jazz in partenza per Miami, con un inganno.

Tony Curtis è Josephine, Jack Lemmon Geraldine

L’orchestra è infatti per sole donne e i due sono costretti ad assumere le vesti di Josephine e Geraldine (o all’occorrenza Daphne). E, al momento della partenza, fanno la conoscenza di Zucchero Candito (Monroe), al secolo Zucchero Kandinsky, un’avvenente, romantica, delusa suonatrice di ukulele.

Marilyn Monroe è Zucchero Kandinsky

Il resto è “una pietra miliare della commedia americana. Una farsa strepitosa con molto punch, ritmo infallibile, odor di sesso e di morte e una Marilyn Monroe deliziosa in quella che è, forse, la sua miglior interpretazione in assoluto. Ricorrente nel cinema di Wilder, il travestitismo diventa qui l’asse portante dell’azione, contribuendo al suo lavoro di ribaltamento degli stereotipi sessuali e dimostrando che, contro il noto proverbio, l’abito fa il monaco” (Morandini).

Una commedia assolutamente perfetta, scritta da Wilder e I.A.L. Diamond, che resuscita temi e modi del vecchio comico e del vecchio cinema (banditi e pupe, travestimenti e torte in faccia) non per rileggerli criticamente, ma «per mostrare i loro risvolti attuali e far leva sulle loro stesse contraddizioni» [Lourcelles]. Al centro di tutto c’è la confusione tra i sessi che provoca alcune fra le più celebri gag della storia del cinema (la corte di Boccuccia di rosa/Brown a Daphne/Lemmon con il celeberrimo «Nessuno è perfetto»; il doppio travestimento di Curtis in Josephine e nel miliardario che colleziona «conchiglie Shell».

Nel ruolo di Zucchero Kandinsky (in originale Sugar Kane Kowalczyk) Marilyn è perfetta, indimenticabile quando suona l’ukulele e canta I Wanna Be Loved by You e I’m Thru’ with Love. Ispirata alla sceneggiatura di Su con la vita! (1935, di Richard Pottier) è all’origine dei musical teatrali Sugar (1972) e Some Like It Hot (1992). Oscar per i costumi” (Mereghetti).

“Un capitolo imprescindibile della Storia della commedia: un autentico meccanismo a orologeria che rasenta la perfezione e si pone come modello di narrazione brillante” (FilmTv). Qui una scena

Cine 34, 21.00

Bianco, rosso e verdone (commedia, ITA, 1981) regia di Carlo Verdone. Con Carlo Verdone, Elena Fabrizi, Milena Vukotic, Irina Sanpiter, Angelo Infanti, Mario Brega, Elisabeth Wiener, Andrea Aureli, Anna Alessandra Arlorio, Giovanni Brusatori, Vittorio Zarfati, Eolo Capritti, Ennio Antonelli, Guido Monti, Giuseppe Pezzulli

Tempo di elezioni. Tre italiani (tutti interpretati da Verdone) sono in viaggio per raggiungere i seggi elettorali: l’emigrato Pasquale Amitrano parte da Monaco per Matera. Superato il confine inizia a subire ogni tipo di furto fino a raggiungere i seggi elettorali con poco più della sua collera. Furio parte da Torino per Roma con moglie (Sanpiter) e i figli Antongiulio (Monti) e Antonluca (Pezzulli) ossessionandoli, come di consueto, con la sua ansia organizzativa. L’ingenuo Mimmo arriva a Roma da Verona con la nonna (Fabrizi) diabetica, prepotente e riluttante alla dieta. Si incroceranno, loro malgrado, in autostrada all’altezza di Orvieto, dando una svolta imprevista alla giornata.

Seconda prova per Carlo Verdone che ripropone il virtuosismo trasformista che lo aveva premiato in Un sacco bello, ampliando il suo campione di italiani da rappresentare. E “se Mimmo riprende il tenero Leo del film d’esordio, Furio anticipa il Raniero di Viaggi di nozze e Pasquale gioca sulla comicità fisica. E il triplo finale nei seggi elettorali alterna rapidamente la tragedia, i toni impietosi della commedia all’italiana e la satira del qualunquismo, affidata al monologo di Pasquale di cui si capisce solo l’insulto finale” (Mereghetti). La colonna sonora è di Ennio Morricone. Qui il trailer  

Rai Storia (canale 54) 21.10

Gina Lollobrigida e Vittorio De Sica in Pane, amore e gelosia

Pane, amore e gelosia (commedia, ITA, 1954) regia di Luigi Comencini. Con Vittorio De Sica, Gina Lollobrigida, Marisa Merlini, Tina Pica, Roberto Risso, Maria Pia Carsilio, Virgilio Riento, Memmo Carotenuto, Gigi Reder, Checco Rissone, Saro Urzì

Il maresciallo Antonio Carotenuto (De Sica) deve vigilare sulla virtù della «bersagliera» (Lollobrigida) poiché il suo fidanzato (Risso) è stato trasferito. Nel frattempo Annarella (Merlini), la levatrice, fa arrivare da Roma il bambino che ha avuto da ragazza madre, con inevitabili maldicenze e relativo scandalo.

Marisa Merlini e Vittorio De Sica in una scena del film

Sequel del fortunato Pane, amore e fantasia, sceneggiato dal regista con Ettore M. Margadonna, Vincenzo Talarico ed Eduardo e Titina De Filippo, imposto dalla Titanus a un Comencini esitante, “offre, fra le pieghe della commedia di caratteri, un quadro dei sogni e della realtà dell’Italia preboom economico più efficace di tanto documentarismo sociologico” (Mereghetti). Qui una scena

Segnaliamo inoltre:

Darkman (1990, regia di Sam Raimi) su Iris alle 11.35, trailer originale

Pane e tulipani (2000, regia di Silvio Soldini) su RaiMovie alle 13.45, trailer e nostra recensione

Difendo il mio amore (1956, regia di Giulio Macchi) su RaiStoria alle 17.00, una scena nella versione originale

Ancora vivo (1996, regia di Walter Hill) su Iris alle 18.50, teaser e nostra recensione

Il dottor T e le donne (2000, regia di Robert Altman) su Paramount Network alle 19.00, trailer e nostra recensione

Schegge di paura (1996, regia di Gregory Hoblit) su Paramount Network alle 21.10, trailer e nostra recensione                

7 minuti (2016, regia di Michele Placido) su Rai5 alle 21.15, trailer e nostra recensione

Cube – Il cubo (1997, regia di Vincenzo Natali) su Italia2 alle 21.15, trailer

Ben Hur (1959, regia di William Wyler) su Rete4 alle 21.20, trailer

Revenant – Redivivo (2015, regia di Alejandro Gonzáles Iñárritu) sul Nove alle 21.35, trailer

Litigi d’amore (2005, regia di Mike Binder) su Tv8 alle 23.00, trailer e nostra recensione

La madre (2013, regia di Andy Muschietti) su Italia2 alle 23.05, trailer e nostra recensione

Un sacco bello (1980, regia di Carlo Verdone) su Cine34 alle 23.20, una scena e la nostra recensione

The Equalizer 2 – Senza perdono (2018, regia di Antoine Fuqua) su Rai4 alle 23.20, il trailer e la nostra recensione

Mine vaganti (2010, regia di Ferzan Özpetek) su RaiMovie alle 23.20, trailer 

Matrix (1999, regia di Andy & Larry Wachowski) sul 20 alle 23.30, trailer e nostra recensione

The game – Nessuna regola (1997, regia di David Fincher) su Iris alle 23.35, il trailer originale e la nostra recensione

Tempo d’estate (1955, regia di David Lean) su Rai3 alle 1.30

 Programmazione odierna in pay-tv:

Sky

Fox

Mediaset Premium

Discovery Channel

Fonti

FilmTv ©1993-2021 Tiche Italia s.r.l.

Paolo Mereghetti, Il Mereghetti. Dizionario dei film 2021 © 2020 by Paolo Mereghetti, Baldini+Castoldi s.r.l., Milano

Laura, Luisa e Morando Morandini, il Morandini su www.mymovies.it

www.cinematografo.it

www.youtube.com

error: Content is protected !!