Crea sito

Film Tv venerdì 11 giugno con The Tree of Life, in prima serata

Film Tv venerdì 11 giugno 2021. In prima serata, sui principali canali del digitale terrestre, oggi vi raccontiamo The Tree of Life, Palma d’oro di Terrence Malick (e segnaliamo gli altri film in programmazione).

Tv 2000 (canale 28) 21.10

The Tree of Life (drammatico, USA, 2011) regia di Terrence Malick. Con Brad Pitt, Sean Penn, Jessica Chastain, Hunter McCraken, Tye Sheridan, Laramie Eppler, Jessica Fuselier, Fiona Shaw, Nicolas Gonda, Will Wallace, Kelly Koonce, Bryce Boudoin, Cole Cockburn, Jimmy Donaldson

Jessica Chastain e Brad Pitt sono i coniugi O’Brien

Palma d’oro al Festival del Cinema di Cannes nel 2011. Tre film in uno, e già qui potrebbe cominciare la disputa tra chi ritiene il quinto film di Malick un capolavoro, chi a Cannes l’ha fischiato e chi l’accusa di megalomania in bilico tra il sacro metafisico e la banalità New Age.

Il meglio sta nella lunga storia della famiglia piccolo borghese O’Brien di Waco in Texas, negli anni Cinquanta – genitori (Pitt e Chastain) e tre maschietti – che, però, comincia con la tragica notizia della morte del secondogenito diciannovenne. L’altro film è breve e fa perno sul primogenito Jack (McCracken/Penn) che – trenta anni dopo – fa l’architetto a New York tra le vertiginose prospettive dei grattacieli.

Sean Penn è Jack

Tra i due c’è il terzo film: caleidoscopio cosmico-poetico di cinema espanso che condensa i miliardi di anni di vita di un pianeta a partire dall’interazione dei quattro elementi primordiali (aria, acqua, terra e fuoco), il Big Bang e la comparsa dei dinosauri.

Quanti mesi il solitario Malick ha dedicato alla postproduzione insieme a collaboratori prestigiosi (primo fra tutti il messicano Emmanuel Lubezki che ha curato la fotografia), otto produttori, cinque montatori; selezionando ben trentaquattro temi musicali di nove fra i compositori più famosi (da Bach a Berlioz e Gorecki)? E come a dirigere una sinfonia di ampio respiro, dando espressione dal biblico Giobbe alle teorie di Freud e Jung, dalla violenza alla grazia, dall’anima all’inconscio, da Dio alla Natura.

Potente e sconnesso, The Tree of Life è un film-mondo, totale se non addirittura totalitario, fragoroso ma anche sottile. Varrebbe la pena vederlo sia pur solo per la storia degli O’Brien, e per la fulva, lentigginosa, aerea Jessica Chastain così capace di non interferire mai con i sistemi didattici del marito (un ottimo Brad Pitt), ma del tutto incapace di nascondere la sua forza ribelle: il più emozionante personaggio di madre visto sul grande schermo dall’inizio del nuovo millennio (Il Morandini).


Ribaltando la struttura tradizionale del melodramma familiare hollywoodiano e sostituendo alle «spiegazioni» psicanalitiche nuove «domande» morali, Malick costruisce un’opera-mondo che cerca di tenere insieme la complessità della Vita e la linearità della Storia. Così la quotidianità di una famiglia piccolo borghese negli anni Cinquanta si allarga fino a confrontarsi con le due grandi forze del reale: la Grazia – cioè la fede in un ordine superiore – e la Natura – nell’esperienza della vita e della morte.

Alcune delle scene più suggestive di The Tree of Life

Fino a inglobare la storia intera del mondo, dall’alfa all’omega, dalla creazione delle primissime cellule all’ordine del cosmo. E quello che appare evidente al «filosofo» Malick (ha insegnato questa materia per anni), il «cineasta» fa in modo di esprimerlo in immagini, senza preoccuparsi né della linearità narrativa, né delle aspettative del pubblico (Mereghetti). Il trailer del film

Il regista Terrence Malick

Segnaliamo inoltre:

Nikita (1990, regia di Luc Besson) su Iris alle 10.35, il trailer e la nostra recensione

Il nome della rosa (1986, regia di Jean-Jacques Annaud) su RaiMovie alle 11.45, il trailer e la nostra recensione

Il grinta (1969, regia di Henry Hathaway) su Rete4 alle 16.10, il trailer originale

Il gigante (1956, regia di George Stevens) su RaiMovie alle 16.15, il trailer originale

L’esorcista (1973, regia di William Friedkin) su Iris alle 21.00, il trailer e la nostra recensione

Alex Rider – Stormbreaker (2006, regia di Geoffrey Sax) sul 20 alle 21.05, il trailer originale

Qualcosa di cui … sparlare (1995, regia di Lasse Hallström) su La5 alle 21.10, il trailer

La risposta è nelle stelle (2015, regia di George Tillman Jr.) su RaiMovie alle 17.40, il trailer

Con gli occhi dell’assassino (2010, regia di Guillem Morales) su Italia2 alle 21.15, il trailer

Belle Époque (1992, regia di Fernando Trueba) su Cielo alle 21.20, il trailer originale

Stai lontano da mia figlia (2010, regia di Anthony C. Ferrante) prima visione televisiva su Rai2 alle 21.20

Sissi – Destino di un’imperatrice (1957, regia di Ernst Marischka) su Rai3 alle 21.20, una scena

Daughter of the Wolf (2019, regia di David Hackl) su Rai4 alle 21.20, il trailer originale

Una folle passione (2014, regia di Susanne Bier) prima visione televisiva su Canale5 alle 21.20, il trailer

Mamma ho preso il morbillo (1997, regia di Raja Gosnell) su Italia1 alle 21.20, il trailer originale

Trappola sulle Montagne Rocciose (1995, regia di Geoff Murphy) su Spike alle 21.30, il trailer originale

Caccia a ottobre rosso (1950, regia di John McTiernan) su ParamountNetwork alle 23.00, il trailer

Bastardi senza gloria (2009, regia di Quentin Tarantino) sul 20 alle 23.15, il trailer e la nostra recensione

L’uomo del giorno dopo (1997, regia di Kevin Costner) su Iris alle 23.40, il trailer

La calda amante (1964, regia di François Truffaut) su Rai3 alle 1.20, una scena

Programmazione odierna in pay-tv:

Sky

Fox

Mediaset Premium

Discovery Channel

Fonti

FilmTv ©1993-2021 Tiche Italia s.r.l.

Paolo Mereghetti, Il Mereghetti. Dizionario dei film 2021 © 2020 by Paolo Mereghetti, Baldini+Castoldi s.r.l., Milano

Laura, Luisa e Morando Morandini, il Morandini su www.mymovies.it

www.cinematografo.it

www.youtube.com

error: Content is protected !!