Crea sito

I film Tv di venerdì 11 settembre 2020 con Kubrick, Cronenberg, Visconti

film tv venerdì 11 settembre 2020 History of Violence Viggo Mortensen Ed Harris David Cronenberg
Maria Bello e Viggo Mortensen in History of Violence

Iris, 12.10

Full Metal Jacket Stanley Kubrick Stasera in tv film tv venerdì 11 settembre 2020
R. Lee Ermey è il sadico sergente istruttore Hartman in Full Metal Jacket

Full Metal Jacket (1987) di Stanley Kubrick. Con Matthew Modine, Adam Baldwin, Vincent D”Onofrio, R. Lee Ermey

Parris Island, South Carolina, 1967. Iniziazione alla crudeltà della guerra in un campo di addestramento. Il sadico sergente istruttore Hartman (Ermey) mira a trasformare le reclute in killer indistruttibili e senza paura. Fra i militari da addestrare c’è anche Leonard (D’Onofrio) soprannominato “Palla di lardo”, sul punto di crollare sotto le continue e feroci angherie dell’aguzzino Hartman. La loro destinazione è Hue, Vietnam, dove metteranno in atto gli insegnamenti ricevuti.

Tratto dal romanzo omonimo di Gustav Hasford (anche autore della sceneggiatura del film – candidata all’Oscar – con il regista e Michael Herr), è “un’opera in due atti (l’addestramento e il fronte) nel corso dei quali i militari si tramuteranno in ‘oltreuomini’ al di là del bene e del male comunemente intesi. Il mondo attorno è una sterminata area cimiteriale. Un posto senza Dio, regolato dal caso e dal caos, un universo labirintico che Kubrick raffigura attraverso tattiche di disorientamento della presentazione dello spazio al fine di creare nello spettatore una costante condizione di smarrimento” (FilmTv). Qui il trailer.

Rai2, 00.15

Programmi tv film tv A history of violence Viggo Mortensen Ed Harris film tv 11 settembre 2020
Ed Harris in History of Violence

A History of Violence (2005) di David Cronenberg. Con Viggo Mortensen, Maria Bello, Ed Harris, William Hurt

Tom Stall (Mortensen) vive e lavora in una piccola cittadina dell’Indiana, Millbrook. Un giorno, uccidendo per legittima difesa nella sua tavola calda due rapinatori pluriomicidi, diventa prima vanto locale e poi eroe nazionale. Da quel momento la sua vita cambia radicalmente. I membri della mafia irlandese di Filadelfia, infatti, guidati dallo sfregiato Carl Fogarty (Harris) sembrano riconoscere in lui Joey Cusack, un loro affiliato che li aveva traditi vent’anni prima per poi darsi alla macchia. E come se non bastasse, spunta anche il fratello di Joey, Richie (Hurt), uno dei boss della malavita di Filadelfia.

Tratto dall’omonima graphic novel di John Wagner, “se lo si prende per come appare si tratta di un thriller molto stereotipato con buone dosi di esagerazione narrativa e di umorismo spesso involontario. Se invece lo si legge a partire dalla prima inquadratura che sembra un quadro di Hopper allora le cose cambiano. Si pensa al Cronenberg raffinato intellettuale che opera una rilettura sui generis per svelarne la fragilità e l’ambiguità” (Giancarlo Zappoli). Straordinaria interpretazione di Ed Harris nei panni del malavitoso irlandese sfigurato. Candidatura alla Palma d’oro a Cannes per Cronenberg, e all’Oscar per William Hurt e per la Miglior Sceneggiatura Originale a Josh Olson. Qui il piano sequenza iniziale, da antologia.

RaiMovie, 01.35

Rocco e i suoi fratelli film tv stasera in tv Luchino Visconti Alain Delon 11 settembre 2020
La locandina di Rocco e i suoi fratelli

Rocco e i suoi fratelli (1960), di Luchino Visconti. Con Alain Delon, Renato Salvatori, Annie Girardot, Katina Paxinou, Claudia Cardinale, Paolo Stoppa, Corrado Pani, Spiros Focas

Negli anni del boom economico, una vedova lucana (Paxinou) assieme ai quattro figli raggiunge il quinto, Vincenzo (Focas), a Milano. I fratelli Parondi cercano d’inserirsi nella realtà del Nord per sfuggire alle misere condizioni in cui vivono. Il mite Rocco (Delon) inizia a lavorare in una lavanderia, il violento Simone (Salvatori) cerca fortuna nella boxe ed è travolto dall’amore per una prostituta, Nadia (Girardot). Quando la giovane gli preferirà Rocco, anch’egli entrato nel mondo del pugilato, le ali del Fato non tarderanno a cingere la famiglia Parondi nell’abbraccio della tragedia.

Alain Delon Rocco e i suoi fratelli Luchino Visconti film tv stasera in tv programmi tv 11 settembre
Alain Delon in Rocco e i suoi fratelli

Mirabile dramma dell’immigrazione meridionale dai toni e dal pathos di una moderna tragedia greca, ispirato ai racconti contenuti ne Il ponte della Gisolfa di Giovanni Testori. “Il regista milanese racconta la sua città con gli occhi degli emigrati (gelida, ostile, respingente) e ne fa il teatro di passioni irrefrenabili e arcaiche, tornando ancora una volta al tema portante della sua cinematografia: la deflagrazione dell’istituzione familiare” (Paolo Mereghetti). Echi delle opere letterarie di Mann e Dostoevskij pervadono la sceneggiatura firmata da Visconti e, fra gli altri, da Vasco Pratolini, Pasquale Festa Campanile e Suso Cecchi d’Amico. Nel cast figurano anche le giovani Adriana Asti e Claudia Mori. La censura protestò per le scene legate alla prostituta Nadia e per le scene violente, ma non batté ciglio per la sottotraccia gay con le orge legate al mercato della pornografia omosessuale in contesto alto-borghese. Leone d’argento a Luchino Visconti a Venezia. Qui il trailer.

error: Content is protected !!