Crea sito

Franceschini: “Più cultura in Tv”. Anzaldi: “Ma Rai non risponde”

franceschini anzaldi tv più cultura Rai

Le misure del nuovo Dpcm che impongono la chiusura di cinema e teatri hanno suscitato la sollevazione di attori e lavoratori dello spettacolo, fra i quali Monica Guerritore. Che, sul quotidiano La Stampa di ieri, ha invitato la Rai a trasmettere spettacoli teatrali a orari accessibili a tutti.

Il Segretario della Vigilanza Rai Michele Anzaldi (Iv) ha quindi sollecitato il Ministro Franceschini ad ascoltare l’appello della Guerritore e imporre alla Rai la trasmissione di spettacoli culturali in fasce orarie più agevoli al grande pubblico. Il tutto parallelamente a una petizione di Italia Viva per tenere aperti i luoghi di cultura.

Il Ministro Franceschini scrive alle Tv

A stretto giro, il Ministro Franceschini ha quindi scritto alle Tv, pubblica e privata, “per chiedere di dare più spazio alla cultura, di comprare spettacoli, trasmetterli, pagare i diritti, per aiutare la cultura non in modo simbolico, ma materiale”.

E ancora: “Stiamo lavorando da qualche mese sulla piattaforma della cultura italiana che potrà offrire in streaming la possibilità di vedere uno spettacolo e far girare la cultura italiana nel mondo senza pensare in nessun modo di sostituire il rapporto diretto con il pubblico, ma integrandolo”.

Michele Anzaldi: “La Rai non risponde né a Governo né a Parlamento”

Da noi interpellato al riguardo, il Segretario della Vigilanza Rai Anzaldi ha commentato: “Un servizio pubblico vero a seguito di una richiesta di Parlamento e Governo risponderebbe subito pubblicamente e dopo pochi giorni renderebbe pubblico opere acquistate e giorni di messa in onda. Invece la Rai non risponde a nessuno dei due. “

error: Content is protected !!