Crea sito

Gaffe Tg1 Italia-Estonia. Anzaldi: “Questa Rai moltiplica errori e poltrone a spese dei cittadini”

Italia-Estonia Tg1
Un momento di Italia-Estonia

Abbiamo già trattato del clamoroso errore di Maria Soave al Tg1 delle 13.30, edizione nella quale la giornalista ha dato Italia-Estonia finita 7-5, quando invece il risultato è stato di 4-0!

Il Segretario della Vigilanza Rai Michele Anzaldi è intervenuto su Facebook a commento della clamorosa gaffe. “Nella redazione più grande d’Italia, quella del Tg1″ scrive l’On. Anzaldi, “si commettono errori imbarazzanti, senza che nessuno intervenga per correggere e chiedere scusa. E i vertici Rai hanno anche il coraggio di chiedere altri soldi allo Stato e agli italiani?.

“Oggi un nuovo incredibile episodio: la conduttrice del Tg1 delle 13.30 dice che la partita Italia-Estonia sarebbe finita ‘7 a 5’, quando in realtà è finita 4 a 0 per l’Italia (ed è stata trasmessa proprio da Rai1!). A imbarazzare, però, non è solo l’errore in sé, ma il fatto che nessuno l’abbia corretto”.

“Dopo questo errore, passano 4 lunghi minuti – prosegue Anzaldi – prima che il telegiornale si concluda, ci sarebbe tutto il tempo per correggersi e scusarsi con i telespettatori, la conduttrice ha un auricolare che serve per comunicazioni immediate come queste, ma in questi 4 minuti nessun giornalista della redazione, dal direttore ai vice direttori, ai capiredattori, ai responsabili dell’edizione, capi servizio e tutti coloro che stavano lavorando all’edizione (decine di persone), interviene per segnalare lo sbaglio e farlo rettificare.”

“Perché nessuno ha controllato e vigilato su cosa andava in onda? Le redazioni del servizio pubblico sono le uniche a pieno organico, dove non si fa solidarietà o cassa integrazione per la crisi economica perché il canone non subisce crisi economica, dove non ci sono stati tagli al personale come purtroppo in altre imprese editoriali, eppure sono teatro di episodi del genere. E il Governo Conte intende dare altri 85 milioni di euro a questa Rai? Questi vertici Rai, scelti da Lega e M5s, sono gli stessi che non soltanto hanno deciso questa settimana la nomina di 18 nuovi vicedirettori delle reti, ma che due anni fa vararono la più grande infornata di vicedirettori dei telegiornali mai vista nella storia della Rai, ben 29 nuovi vice nominati a dicembre 2018, poco dopo l’insediamento di Foa e Salini, con una moltiplicazione di poltrone e stipendi senza precedenti. E il risultato quale è stato? Italia-Estonia 7 a 5, anzi Rai batte italiani 29 a zero“,

error: Content is protected !!