Crea sito

“Giuli fascioleghista”. Nella bufera l’articolo del FQ contro il giornalista

giuli gasparri roselli fatto quotidiano
Alessandro Giuli e Francesca Fagnani

Il Fatto Quotidiano, in un articolo firmato da Giancarlo Roselli, attacca pesantemente Alessandro Giuli. Tacciandolo di essere un “fascioleghista” abbonato ai flop come quello di Seconda Linea, ma blindato grazie ai legami con Fratelli d’Italia e Giorgia Meloni. Il giornalista è fratello di Antonella Giuli, portavoce del Capogruppo FdI alla Camera Francesco Lollobrigida, cognato di Giorgia Meloni.

Parentele a parte, ci sarebbe da eccepire sul fatto che, nell’articolo del FQ, il flop di Seconda Linea viene tutto attribuito ad Alessandro Giuli (come già abbiamo fatto notare noi) salvando però la co-conduttrice Francesca Fagnani. Che, ricordiamo, è collaboratrice del Fatto Quotidiano e il cui programma Belve era prodotto da Loft, la branca televisiva del FQ.

La rivelazione su Twitter

Su Twitter intanto si è scatenato il putiferio dopo la rivelazione di Giuli, secondo il quale Gianluca Roselli, autore dell’articolo del FQ contro di lui, si offriva la scorsa estate per lavorare a Seconda Linea con il conduttore.

A quel punto è intervenuto il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri, membro della Commissione di Vigilanza Rai, che ha sollecitato Giuli a fornire il materiale incriminato, chiamando in causa anche il Capogruppo di Fratelli d’Italia in Vigilanza Rai Federico Mollicone.

Il caso Giuli-Report

Il Senatore Gasparri allude alla mail di Giuli inviata ad Armando Siri e resa pubblica in una recente puntata di Report. Giuli ha parlato di hackeraggio delle sue mail private annunciando di voler valutare le vie legali. Mentre il conduttore Sigfrido Ranucci ha sottolineato di non aver “compiuto alcuna operazione di hackeraggio” e che “la mail di Alessandro Giuli non è stata violata. Si trova sul database del consorzio di giornalismo investigativo O.C.C.R.P. di cui Report è partner”. Ranucci inoltre sostiene che “non sono state riportate conversazioni di natura privata né i testi presenti nella mail“.

error: Content is protected !!