Crea sito

Il giallo del tweet scurrile di Ballando con le Stelle. Anzaldi: “2 miliardi di euro di canone per avere questo”

ballando con le stelle tweet porno gay
Milly Carlucci, conduttrice di Ballando con le Stelle

Giallo a Ballando con le Stelle. L’account twitter ufficiale della trasmissione ha ricondiviso un tweet di volgarità estrema, che pubblichiamo qui sotto nella sua integrità per dovere di completezza di cronaca, premurandoci di scusarci con i lettori per il linguaggio esplicito che per alcuni potrebbe risultare offensivo.

tweet ballando con le stelle cazzo cessi

Il retweet è stato cancellato poco dopo, ma il danno era stato compiuto e lo screenshot effettuato e ricondiviso innumerevoli volte. L’ignara conduttrice del programma, Milly Carlucci, avvisata dell’accaduto ha scritto su Twitter: “Mi è stato segnalato che dall’account @Ballando_Rai è stato effettuato il retweet di un messaggio volgare e di cattivo gusto. Ho subito avvisato i miei referenti in Azienda che avevano già provveduto a far cancellare il retweet e stanno procedendo agli accertamenti del caso“, rincarando poi: “E’ un fatto gravissimo e intollerabile. Seguirò fino in fondo gli sviluppi”.

A Veronica Marino dell’Adnkronos, Carlucci ha poi precisato: “Gli account della Rai durante il periodo di Ballando con le Stelle sono gestiti in collaborazione fra Ballandi, la Rai, il mio team. Ma poi rimangono in consegna alla Rai una volta finito il programma. Non solo. Anche durante la trasmissione il nostro impegno è solo quello di dare dei contenuti a chi gestisce l’account“.

E ancora: “Ora la Rai, che ha subito cancellato il retweet, sta facendo indagini”, rimarcando un fatto centrale: “Noi non abbiamo le chiavi di accesso dell’account”. E ora, dunque, i punti sono due: chi è [email protected]? Chi ha ritwittato il suo post? E con quali fini, sapendo che senz’altro la cosa avrebbe creato non pochi problemi all’azienda?“.

Alle parole della conduttrice ha replicato il Segretario della Commissione di Vigilanza Rai Michele Anzaldi su Facebook: “Il caso del tweet volgare e offensivo diffuso sull’account ufficiale di Ballando con le stelle è grave per due motivi. Innanzitutto conferma che la Rai continua in modo davvero arrogante a rifiutarsi di applicare il regolamento sull’utilizzo dei social che è stato votato all’unanimità dalla commissione di Vigilanza. Un’inadempienza che rappresenta innanzitutto uno schiaffo al Parlamento. In secondo luogo è inaccettabile ciò che fa sapere la conduttrice Milly Carlucci, ovvero che la Rai non è in possesso delle chiavi di accesso dell’account, esternalizzato come parte della produzione della trasmissione“.

Quindi l’On. Anzaldi sottolinea: “E’ possibile che la Rai, con migliaia di dipendenti, possa accettare di non gestire direttamente e nemmeno essere in grado di vigilare sui social di una delle sue trasmissioni di punta? Se in Rai tutto viene esternalizzato, con i risultati che vediamo, si fatica a capire dove sia la specificità del servizio pubblico, pagato con quasi 2 miliardi di euro di canone dei cittadini per sostenere un’azienda da 13mila dipendenti”.

error: Content is protected !!