Crea sito

Il grande cinema in prima serata televisiva, per tutti: Baarìa di Giuseppe Tornatore, su Cine34

Film Tv mercoledì 2 giugno 2021. Tra i film in prima serata sui principali canali del digitale terrestre oggi vi segnaliamo: Baarìa di Giuseppe Tornatore.

Cine34, 21.00

Baarìa (drammatico, ITA/FRA, 2008) regia di Giuseppe Tornatore. Con Francesco Scianna, Margareth Madè, Giovanni Gambino, Davide Viviani, Giuseppe Garufi, Gaetano Sciortino, Marco Iermanò, Mariangela Di Cristina, Nicole Grimaudo, Angela Molina, Lina Sastri, Daniele Perrone, Luigi Lo Cascio, Enrico Lo Verso, Vincenzo Salemme, Salvatore Ficarra, Vslentino Picone, Gaetano Aronica, Beppe Fiorello, Aldo Baglio, Donatella Finocchiaro, Michele Placido, Luigi Maria Burruano, Raoul Bova, Giorgio Faletti, Leo Gullotta, Gabriele Lavia, Nino Frassica, Marcello Mazzarella, Laura Chiatti, Corrado Fortuna, Paolo Briguglia, Franco Scaldati, Monica Bellucci, Tony Sperandeo, Enrico Salimbeni, Alessandro Di Carlo, Alfio Sorbello, Sebastiano Lo Monaco, Fabrizio Romano, Gaetano Bruno, Lollo Franco, Adele Tirante, Alessandro Schiavo

Giovanni Gambino è Giuseppe “Peppino” Torrenuova bambino

Il racconto di tre generazioni di una famiglia siciliana nel borgo di Bagheria, a pochi chilometri da Palermo. Nell’arco di tempo che va dal primo dopoguerra agli anni ’80, la storia si dipana sul racconto della vita di Giuseppe “Peppino” Torrenuova (Gambino/Viviani/Scianna), dall’infanzia all’ingresso nel Partito Comunista Italiano. Sullo sfondo, il fascismo, “cosa nostra” e le lotte sociali post-belliche.

“Un mosaico complesso e a volte un po’ dispersivo, che però non cede mai alla nostalgia e che riesce a restituire con bella sincerità il quadro di un mondo e di una cultura dove si mescolano impegno politico e superstizione, storia nazionale e cronaca locale, volti conosciuti e facce anonime.

Francesco Scianna è Giuseppe “Peppino” Torrenuova

Se l’ossatura del film è quella delle tre generazioni dei Torrenuova (cioè dei Tornatore medesimi), la forza dei 157 minuti di spettacolo è nella complessità delle angolazioni e dei personaggi, a cui prestano le loro facce una miriade di attori utilizzati per pochi, indimenticabili minuti. Tra i tanti, citiamo almeno il «compagno col cappotto» di Leo Gullotta, l’«accattatore» di dollari di Fiorello, il comiziante ritmato dalla follia di Michele Placido e il tentato suicidio amaro e struggente di Salvatore Ficarra nei panni di Nino, fratello maggiore di Peppino. A sorpresa, un grande successo anche di pubblico” (Paolo Mereghetti).

Francesco Scianna e Margareth Madè sono Peppino e Mannina Torrenuova

“Tornatore è sempre stato un maratoneta. Apparenze da colossal, ma è una commedia di costume che dura troppo. È una collezione di figurine, una sfilza di sketch che scivolano nello stereotipo più che nel mito, con grandiose scene di massa, popolate da migliaia di comparse tunisine sottopagate.

Il regista Giuseppe Tornatore con Margareth Madè e Francesco Scianna sul set di Baarìa

“Un film artisticamente bastardo e contaminato, fracassone e sopra le righe, di pomposa ferocia e di timida poesia, come nelle gesta di Orlando del teatro dei pupi” (R. Silvestri). Ricolmo delle ossessioni di Tornatore, digest delle virtù e dei vizi siciliani, verniciato dalle musiche di un Morricone autocompiaciuto, astuto nell’esaltare la “purezza” dei comunisti coincidente con la loro “impotenza”, reticente sul numero di sindacalisti uccisi dai mafiosi e dai loro mandanti, illustrato da un rosario di ospiti celebri, è un film che ha “le braccia troppo corte per abbracciare tutto il mondo” (Il Morandini).

Baarìa è stato candidato ai Golden Globe fra i migliori film stranieri. Di ben undici candidature ai David di Donatello ne ha ottenuti due (a Ennio Morricone e Giuseppe Tornatore), e un Nastro d’Argento . Qui una scena del film.

Nove anni dopo Malèna, la bellezza e sensualità di Monica Bellucci in Baarìa

Segnaliamo inoltre:

I fratelli Grimm e l’incantevole strega (2005, regia di Terry Gilliam) su ParamountNetwork alle 12.30, il trailer

Senti chi parla (1989, regia di Amy Heckerling) su ParamountNetwork alle 15.10, il trailer

Viva l’Italia (1961, regia di Roberto Rossellini) su Rete4 alle 16.15, la nostra recensione

Nella valle di Elah (2007, regia di Paul Haggis) su Iris alle 21.00, il trailer

Nati stanchi (2002, regia di Dominick Tambasco) su RaiMovie alle 21.10, una scena       

Ghostbusters – Acchiappafantasmi (1984, regia di Ivan Reitman) su Paramount Network alle 21.10, il trailer

Cenerentola in passerella (2015, regia di Sean Garrity) su La5 alle 21.10, il film su YouTube e MediasetPlay

Bentornato Presidente! (2019, regia di Giancarlo Fontana e Giuseppe Stasi) prima visione televisiva su Canale5 alle 21.20, il trailer e la nostra recensione

Batman V Superman – Dawn of Justice (2016, regia di Zack Snider) su Italia1 alle 21.20, il trailer

Roma città aperta (1945, regia di Roberto Rossellini) su La7 alle 21.30, il trailer

Maximum Risk (1996, regia di Ringo Lam) su Rai4 alle 22.50, il trailer originale

Tutto tutto niente niente (2012, regia di Giulio Manfredonia) su RaiMovie alle 23.05, il trailer e la nostra recensione

I tre giorni del Condor (1975, regia di Sydney Pollack) su Iris alle 23.30, il trailer e la nostra recensione

La sparatoria (1966, regia di Monte Hellman) su La7Gold alle 24.00                                        

Benvenuti a Marwen (2018, regia di Robert Zemeckis) prima visione televisiva su Canale5 alle 24.00, il trailer 

Ladri di biciclette (1948, regia di Vittorio De Sica) su Cine34 alle 0.15, il trailer               

Programmazione odierna in pay-tv:

Sky

Fox

Mediaset Premium

Discovery Channel

Fonti

FilmTv ©1993-2021 Tiche Italia s.r.l.

Paolo Mereghetti, Il Mereghetti. Dizionario dei film 2021 © 2020 by Paolo Mereghetti, Baldini+Castoldi s.r.l., Milano

Laura, Luisa e Morando Morandini, il Morandini su www.mymovies.it

www.cinematografo.it

www.youtube.com

error: Content is protected !!