Crea sito

Morra, Rai nella bufera. Viale Mazzini: “Escluso per non alimentare polemiche”

rai morra bufera
L’Ad Rai Fabrizio Salini e il Presidente Marcello Foa

Sono molte le voci autorevoli che, pur avendo stigmatizzato le parole del Senatore Nicola Morra (M5s) contro Jole Santelli, si sono schierate contro la scelta della Rai di cancellarne l’ospitata a Titolo V su Rai3.

Oltre ovviamente a molti esponenti del Movimento, citiamo il Segretario della Commissione di Vigilanza Rai Michele Anzaldi (Iv), il segretario dell’Usigrai Vittorio di Trapani, il segretario della Federazione Nazionale Stampa Italiana Raffaele Lorusso e il presidente Beppe Giulietti, nonché il Vicesegretario del Pd Andrea Orlando.

La raffazzonata spiegazione di Viale Mazzini

Infine, dopo molte ore di silenzio, la Rai ha finalmente diffuso un comunicato di spiegazione sulla scelta di cancellazione dell’ospitata di Nicola Morra a Titolo V. Decisione “presa ieri sera dalla Rai poiché da ore era in corso un dibattito particolarmente acceso su un argomento molto delicato che coinvolgeva i malati oncologici. Aldilà delle singole opinioni, la Rai, come servizio pubblico, pur nella consapevolezza della difficoltà di prendere una decisione che sarebbe stata comunque controversa, ha preferito adottare una linea di massima prudenza e tutela ed evitare di alimentare le molte polemiche che si stavano sviluppando su un tema così complesso.”

“La Rai – continua il comunicato di Viale Mazzini – si rammarica con il presidente della commissione parlamentare Antimafia per le modalità con le quali è stata comunicata questa decisione, sia per il riguardo che sempre va dato agli ospiti dei programmi, sia in particolare se, come in questo caso, rivestono funzioni pubbliche di rilievo. Allo stesso tempo va sottolineato che egli avrà altre opportunità, sempre attraverso le reti del servizio pubblico ed eventualmente nello stesso Titolo V, per esprimere i suoi punti di vista“. Una spiegazione poco convincente e raffazzonata che, se possibile, aggrava ulteriormente la posizione della Rai al riguardo.

error: Content is protected !!