Crea sito

Padellaro del FQ esige scuse da Draghi e attacca Renzi e Salvini. Anzaldi: “Dimentica Scanzi mai scusatosi di aver saltato la fila per vaccinarsi”

vaccino Scanzi Anzaldi

Nel suo editoriale sul Fatto Quotidiano di oggi, 11 aprile 2021, Antonio Padellaro discetta di “arte di scusarsi”, partendo da uno stralcio del libro omonimo di Biagio Vinella. Padellaro passa in rassegna alcuni recenti casi di “scuse” illustri. Charles Michel per il caso della poltrona negata a Ursula Von Der Leyen durante l’incontro con il presidente turco Erdoğan. Nicola Gratteri per aver scritto la prefazione del criticatissimo libro negazionista Strage di Stato: le verità nascoste della Covid-19. Ivan Zazzaroni, direttore del Corriere dello Sport, all’allenatore della Roma Paulo Fonseca, vittima di un suo articolo al vetriolo.

Poi, dal nulla, Padellaro tira in ballo “i due Matteo” (Renzi e Salvini), accusandoli di non sapersi scusare e di soffrire della “Sindrome di Fonzie”. Quindi esige le scuse del Presidente del Consiglio Mario Draghi alla categoria degli psicologi per averli accusati di saltare la fila per vaccinarsi.

Antonio Padellaro, Fatto Quotidiano, Matteo Renzi, Matteo Salvini, Michele Anzaldi, Andrea Scanzi, vaccino

L’editoriale di Padellaro ha suscitato il commento del Segretario della Vigilanza Rai Michele Anzaldi e Deputato di Italia Viva che, sui suoi profili social, ha pubblicato un video tratto da Happy Days nel quale Fonzie non riesce ad ammettere di aver sbagliato. Il video è corredato da un commento dell’On. Anzaldi: “Padellaro sul Fatto parla dell’arte di scusarsi, attacca Renzi e Salvini parlando di sindrome di Fonzie e pretende scuse da Draghi sui vaccini. Peccato si dimentichi del suo collega Scanzi, che non è riuscito a scusarsi per il vaccino saltafila. O forse Scanzie, direbbe Grillo“.

error: Content is protected !!