Crea sito

Rai. Anzaldi: “Ministro Gualtieri acceleri fine di questo Cda”

Anzaldi Rai Gualtieri acceleri fine di questo CdA
Michele Anzaldi, Segretario della Commissione di Vigilanza Rai

Il cahier de doléances di Rita Borioni

La Consigliera di Amministrazione Rai Rita Borioni (Pd) ha pubblicato su Facebook un post piuttosto duro sullo status quo in azienda, e soprattutto sulle condizioni nelle quali è costretto a lavorare il Consiglio di Amministrazione. Secondo Rita Borioni, in Rai manca la terzietà necessaria per svolgere un lavoro sereno in CdA, lamentando il fatto che né l’Ad Fabrizio Salini né il Presidente Marcello Foa informano il Consiglio delle loro decisioni o linee di condotta. Preferendo affidarsi a stampa, veline e indiscrezioni anziché alle comunicazioni ufficiali. E questo anche su temi di competenza del CdA.

Il commento di Michele Anzaldi

Il post di Rita Borioni è stato commentato su Facebook dal Segretario della Commissione di Vigilanza Rai Michele Anzaldi. “La denuncia pubblica sull’assenza di “terzietà e garanzie minime per svolgere un sereno e informato lavoro in CdA”, lanciata dalla consigliera di amministrazione Rai Rita Borioni, è gravissima e non può in alcun modo passare sotto silenzio. Chiederò l’audizione immediata della consigliera Borioni in commissione di Vigilanza, affinché queste gravi accuse vengano formalizzate in sede istituzionale.

L’appello al Ministro Gualtieri

E ancora: “Di fronte a parole così gravi, che prefigurano una vera e propria violazione di legge con la conferma che in Rai non c’è alcuna presidenza di garanzia, prevista invece dalle norme, il ministro dell’Economia Gualtieri ha il dovere di accelerare la chiusura della fallimentare e illegittima esperienza di questo Cda. Gualtieri scriva all’amministratore delegato Salini e ai consiglieri per chiedere che il Bilancio 2020 venga approvato entro e non oltre i termini tassativi di 120 giorni dal 31 dicembre, come prevede la legge. Senza alcun ritardo, affinché entro il mese di aprile termini effettivamente il mandato e non si perda tempo“.

Evitare proroga del CdA

“Gualtieri”, precisa ancora l’On. Anzald, “contestualmente, dovrebbe inviare una comunicazione ai presidenti di Camera e Senato affinché la pubblicazione dell’avviso per la selezione dei nuovi 4 consiglieri di nomina parlamentare avvenga già da fine febbraio. Ovvero 60 giorni prima della fine del mandato dell’attuale Cda che si conclude ad aprile. Medesima comunicazione andrebbe formalizzata anche al Cda Rai, che deve avviare la procedura per l’elezione del consigliere scelto dai dipendenti con avviso da pubblicare 60 giorni prima della nomina. Solo così si evita una proroga di fatto di questo Cda e si può procedere subito alla nomina dei nuovi amministratori”.

error: Content is protected !!