Crea sito

Sprechi Rai. Striscia: le non risposte dell’Ad Salini all’On. Capitanio (Lega)

salini capitanio lega striscia
Fabrizio Salini

Ieri sera, mercoledì 24 febbraio 2021, l’Amministratore Delegato Rai Fabrizio Salini è stato audito in Commissione di Vigilanza Rai. Molte le domande rivolte al vertice del Servizio Pubblico Radiotelevisivo, fra le quali quelle del Segretario della Commissione, l’On. Massimiliano Capitanio (Lega), relativamente agli sprechi dell’azienda. Argomento sollevato dalle inchieste di Striscia la Notizia e sul quale, sempre per quanto riguarda il Carroccio, ha insistito nel suo intervento anche il Senatore Giorgio Bergesio.

Tali domande, e le (non) risposte dell’Ad, saranno oggetto della puntata di questa sera di Striscia, nel consueto segmento Rai Scoglio 24, con “l’inviato” Pinuccio.

«Non so risponderle in maniera puntuale, magari lo faremo in forma scritta nei prossimi giorni», ha detto candidamente l’Ad di viale Mazzini all’On. Capitanio, riguardo agli sprechi nelle sedi estere di Bruxelles, Londra, Pechino e New York documentati dalle inchieste di Pinuccio. “Produrremo azioni giudiziarie per ripristinare la verità” ha invece risposto l’Ad Rai all’On. Capitanio e al Senatore Bergesio. “Striscia fa satira e la satira e’ un diritto inviolabile, ma quando si poggia su notizie non veritiere serve produrre azioni giudiziarie per ripristinare la verità”.

Risposta pronta di Salini, invece, su Rai English, canale voluto proprio dal numero uno della tv di Stato e costato circa 1,5 milioni di euro senza mai aver trasmesso nulla: «Siamo in ritardo, lo ammetto, come lo siamo su altri obiettivi. Speriamo di portarlo a casa entro l’estate. Abbiamo assegnato un budget, non siamo stati fermi e inoperosi». Frattanto, segnala sempre Striscia, la sede di Pechino dopo la dipartita di Giovanna Botteri resta a tutt’oggi senza corrispondente.

Altra questione quella dell’opera – un presepe – commissionata all’artista Marco Lodola (rappresentato dall’agente Lucio Presta) e finita abbandonata in un magazzino Rai prima di essere accolta ed esposta dagli Uffizi di Firenze. Secondo Salini il presepe «non era stato autorizzato dai vertici. Non lo abbiamo pagato». Non si capisce, allora, come sia entrato nella sede di Viale Mazzini e, soprattutto, perché annunciarne l’inaugurazione a Rai Radio Uno. Misteri.

Appuntamento dunque a questa sera, giovedì 25 febbraio 2021, dalle 20.35 con Striscia la Notizia.

error: Content is protected !!