Crea sito

Rai1 cancella Montalbano per favorire De Filippi? Anzaldi: “Azienda chiarisca”

Tú sí que vales Rai1 cancella Montalbano Maria De Filippi
Una scena de Il Commissario Montalbano

Rai1 cancella Montalbano per favorire Maria de Filippi. Questo il sospetto che non pochi addetti ai lavori hanno accarezzato quando, sabato scorso 12 settembre 2020, l’annunciata puntata de Il Commissario Montalbano in prima serata su Rai1 è stata misteriosamente cancellata.

Al suo posto, il film Assassinio sull’Orient Express, programmato solo qualche mese prima sulla stessa rete. Su Canale 5, nello stesso orario, andava in onda la prima puntata del nuovo ciclo di Tú sí que vales condotto per l’appunto da Maria De Filippi.

A questo punto è necessaria una parentesi. Abbiamo già sottolineato come, sulla Prima Rete Rai, i favoritismi alla presentatrice Mediaset siano di casa. Com’è successo con Pierluigi Diaco e il suo spot a Temptation Island qualche settimana fa nel salotto di Io e te. Per non parlare del tacito patto di non belligeranza tra Maria De Filippi e Carlo Conti, che con i suoi programmi va in onda il venerdì sera per non danneggiare le trasmissioni del sabato realizzati dalla Fascino PGT Srl (la società di produzione della De Filippi). Un patto che funziona anche viceversa, ovviamente.

Conti è anche piuttosto solerte nel reclutare per il suo Tale e Quale Show artisti provenienti dalla suddetta FascinoOffrendo una vetrina di tutto rispetto sull’Ammiraglia del Servizio Pubblico a personaggi della concorrenza che sono spesso in gara anche al Festival di Sanremo. E almeno da un decennio a questa parte prezzemolini nei programmi Rai.

Il tutto enfatizzato con l’approdo di Stefano Coletta alla direzione della Prima Rete. Nel periodo in cui dovrebbero essere privilegiate le risorse interne, avremo infatti Maria De Filippi alla conduzione di un programma dedicato alla violenza sulle donne.

Una scelta peculiare che ha scatenato le critiche del Segretario della Commissione di Vigilanza Michele Anzaldi. “Per la giornata contro la violenza sulle donne” ha denunciato l’On. renziano, “Rai1 decide di umiliare le donne Rai: lo speciale lo condurrà Maria De Filippi, simbolo della concorrenza”. E ancora: “Senza nulla togliere a De Filippi, alla Rai mancano professionalità femminili? Questo sarebbe puntare sulle risorse interne?“.

Ed è sempre Michele Anzaldi a rilevare il cambio all’ultimo momento nel palinsesto di Rai1, togliendo la puntata di Montalbano da sempre garanzia di ascolti elevatissimi anche in replica.

Scrive il Segretario della Vigilanza su Facebook: “La Rai chiarisca chi ha deciso e perché il cambio di programmazione di Rai1 per la prima serata di sabato scorso, per la quale era inizialmente previsto il Commissario Montalbano. Sostituito poi dalla replica di un film già in onda pochi mesi fa. Una scelta che ha causato una pesante sconfitta per gli ascolti della prima rete del servizio pubblico. Che ha ottenuto il 10,5% di share con Assassinio sull’Orient Express, contro il 28,1% di Tú sí que vales su Canale 5.

“C’è dietro qualche favoritismo o piaggeria di qualche dirigente nei confronti della conduttrice Maria De Filippi, volto simbolo della concorrenza che Rai1 ha scelto in modo molto discutibile per condurre lo speciale sulla violenza contro le donne, invece di privilegiare una conduttrice interna?”

A Viale Mazzini qualcuno risponderà a questo interrogativo più che lecito? Chissà perché, ne dubitiamo. Un giallo degno di Agatha Christie, come molte scelte Rai nell’attuale gestione.

error: Content is protected !!