Crea sito

Sprechi Rai. Laganà e Borioni chiedono conto delle pagatissime esclusive

rai borioni laganà esclusive

L’annuncio su Twitter è del Consigliere di Amministrazione Rai in quota Dipendenti Riccardo Laganà. Lui e la collega Rita Borioni (Pd) hanno infatti “chiesto conto dei contratti di esclusiva pluriennali e onerosi da ricontrattare per eccessiva onerosità sopravvenuta. Un principio legale e di buon senso”.

Una richiesta, e un’inchiesta, che andrà verisimilmente a toccare nomi noti quali Fabio Fazio, Bruno Vespa (attualmente in tournée ovunque per presentare il suo libro su Benito Mussolini), Antonella Clerici, Amadeus, Carlo Conti e così via, e ovviamente i loro agenti Beppe Caschetto e Lucio Presta.

Rai in rosso, esclusive floride

Pare infatti che – salvo auspicabile smentita – i contratti di esclusiva e artistici di durata pluriennale non siano stati minimamente attinti nemmeno dalla promessa misura di contenimento del 15%. Com’è mai possibile che, con la forte contrazione della raccolta pubblicitaria e i conti Rai in profondo rosso, non si sia provveduto a rinegoziare contratti divenuti eccessivamente onerosi? Eppure si tratta di un consolidato principio giuridico. Le emittenti private si sono già da tempo attivate in tal senso. In Rai il conto della crisi lo devono pagare solo gli ultimi? Sul tema che impatta in maniera significativa anche sulla tenuta dei conti ci risulta che i consiglieri, in assenza di risposte dei vertici, abbiano da ultimo sollecitato anche l’intervento del Collegio dei Sindaci.

error: Content is protected !!