Crea sito

Torna Tulipani di seta nera, il Festival del Corto a tema sociale

Tulipani di seta nera Diego Righini
Diego Righini, presidente del Festival Tulipani di Seta Nera

Si è tenuta ieri, venerdì 6 novembre 2020, la conferenza stampa d’inaugurazione del Festival Internazionale del Film Corto Tulipani di Seta Nera, giunto alla quattordicesima edizione. Dedicata al cinema che ha scelto di trattare tematiche sociali e di fare da cassa di risonanza per le storie di fragilità e di diversità degli individui, la kermesse si prefigge l’obiettivo morale di proteggerle e valorizzarne l’unicità oltre che estirpare pregiudizi e stereotipi dalla società.

Un’iniziativa culturale a base di musica, immagini, testimonianze che vanno oltre il cortometraggio cinematografico per aprirsi anche al mondo dei documentari e dei videoclip.

Leggiamo dal comunicato stampa di “Tulipani di seta nera” che “sono stati i direttori artistici delle tre sezioni, Paola Tassone (Cortometraggi), Grazia di Michele (#SocialClip) e Mimmo Calopresti (Documentari), insieme al presidente del festival, Diego Righini, ad annunciare l’apertura delle iscrizioni e la pubblicazione dei regolamenti sul sito www.tulipanidisetanera.it . Ognuna delle sezioni avrà una scadenza diversa entro il quale poter completare l’iscrizione delle opere, rispettivamente: 15 gennaio ( Cortometraggi), 15 febbraio (Documentari) e 15 Marzo (#SocialClip).

Mimmo Calopresti tulipani di seta nera festival del coro a tema sociale
Il regista Mimmo Calopresti, direttore artistico della sezione Documentari

«Questo è un anno importante, perché viene da un periodo complicato per tutti i professionisti che si occupano di arte, cinema e cultura» ha affermato Paola Tassone, aggiungendo «non sarà facile, […] ma speriamo che i registi accolgano la sfida». In merito alla sua sezione, Grazia Di Michele ha considerato: «Il linguaggio delle clip può, oltre che veicolare della bellissima musica anche trasmettere dei messaggi importanti».

«Dobbiamo continuare a costruire strade e possibilità per tutti di arrivare da qualche parte. È molto importante questo discorso sulle diseguaglianze, dobbiamo avere tutti la possibilità di lavorare, crescere e diventare protagonisti in questo mondo» ha commentato Mimmo Calopresti. Tra le novità di questa edizione le sezioni speciali: Tulipani Fuoriclasse – Talenti in Erba, che raccoglie le opere realizzate nel contesto di istituti scolastici di ogni ordine e grado; COndiVIDiamo Diversità, che riguarderà invece quei lavori realizzati durante le fasi dell’emergenza sanitaria Covid-19 e che documentano, raccontano o sono serviti a superare i momenti più difficili di questo capitolo storico; l’evento parallelo Tulipani in Tour, dedicato al coinvolgimento delle scuole e delle RSA della provincia di Roma in progetti ad hoc. Inoltre anche quest’anno il festival sarà luogo di stage scuola- lavoro nella collaborazione con l’Istituto Cine-tv Rossellini di Roma, i ragazzi in procinto di diplomarsi vivranno l’esperienza di organizzare un festival internazionale di cinema dall’inizio alla fine.

Il Festival TSN si terrà dal 6 al 9 maggio 2021 e prevede moltissime novità, legate ai partner, storici e nuovi, del festival. Diego Righini ha introdotto gli interventi dei rispettivi portavoce ricordando: «Oggi nasce la rete nazionale del cinema sociale con Enti nazionali che promuoveranno un modello di Paese migliore più virtuoso, solidale e sostenibile, interpretando i sogni espressi dai registi nei racconti dei loro film per corti, documentari e clip musicali».

Nel corso della conferenza stampa hanno parlato il portavoce di ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile Enrico Giovannini. Quindi, a seguire, il direttore di Rai per il Sociale Giovanni Parapini; il responsabile marketing strategico e digital di Rai Cinema Carlo Rodomonti. Dopodiché sono intervenuti il direttore esecutivo dell’Agenzia Nazionale del Turismo Giovanni Bastianelli; il presidente di ANMIL – Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi del Lavoro Zoello Forni; e, in chiusura, il presidente di INAIL Franco Bettoni.

Con il contributo di MIBACT, MIUR, REGIONE LAZIO e la collaborazione dell’Istituto Cine-TV Rossellini, all’interno dell’iniziativa realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per la Scuola promosso da Mibact e Miur, Italian Film Commission – Roma Lazio Film Commission, CONFIPE – Lotofleur, NCC Sferrazza e Gruppo Televisivo Lattanzi – Antica Norcineria Franco Lattanzi & Figli.

error: Content is protected !!