Crea sito

Casalino e i cancri del Pd. Anzaldi: “Partire da questo schifoso incidente per cambiare Cda Rai”

Le parole di Rocco Casalino rivolte al Pd durante l’ospitata nel programma Oggi è un altro giorno, condotto da Serena Bortone in fascia pomeridiana su Rai1, hanno scatenato un putiferio con dure prese di posizione da parte dei dem, indignati da quella formula “cancri da estirpare” (vedi video qui sotto) pronunciata dall’ex Portavoce dell’ex presidente del Consiglio Conte.

Anche Michele Anzaldi, Segretario della Commissione di Vigilanza Rai e deputato di Italia Viva, ha preso posizione in un intervento pubblicato su Formiche.net. “Chi si scandalizza oggi per l’ennesima presenza di Rocco Casalino in tv, ancora una volta in una rete Rai, o non ha fatto bene il proprio lavoro o è in malafede. Non affrontare i problemi nei tempi giusti e nei modi giusti porta a questo“.

L’On. Anzaldi ha ricordato le sue denunce ripetute relative alla sovraesposizione di Casalino in Tv, specie in Rai, e le sue richieste a Viale Mazzini e all’AgCom per “chiarire il perché di questa presenza così pervasiva e come venivano conteggiate queste ospitate, come esponente politico o come autore di libri”. Ma, amaramente commenta: “Silenzio da parte di tutti, o peggio hanno fatto finta di niente. Oggi l’incidente è stato ancora più grave dal punto di vista politico, ma lasciatemi dire anche dal punto di vista morale: consentire di utilizzare uno dei mali peggiori che esistono al mondo e che devasta le nostre società per un attacco politico e farlo sul servizio pubblico, è il segno del decadimento totale della Rai, del giornalismo nel servizio pubblico e di tutta quella struttura ricca ed elefantiaca che lo consente”.

Il Segretario della Commissione di Vigilanza Rai denuncia le offese e calunnie reiterate a Matteo Renzi e a Italia Viva, ignorate da tutti o peggio “perché non toccava il loro partito”. Ieri, scrive l’On. Anzaldi,”andava bene, oggi ci si accorge che è una scheggia impazzita di un ex regime politico che a spese del contribuente italiano gira tra tutte le televisioni a offendere e insultare. Oggi tutti condanniamo il comportamento di questo signore, ma fino a ieri tutti hanno lasciato fare e non hanno svolto il loro lavoro, un deficit di responsabilità istituzionale sul quale dobbiamo riflettere tutti”.

E ancora: “I partiti prendano spunto da questo schifoso incidente e oggi o al massimo in pochissimi giorni chiedano attraverso i capigruppo di Camera e Senato di ottenere dai presidenti Fico e Casellati l’avvio della procedura per scegliere il nuovo Cda Rai. Il rispetto dei tempi previsti dalla legge vuol dire non solo mettere fine a questo pessimo servizio pubblico ma anche garantire pluralismo e informazione corretta agli italiani che pagano il canone. Non vorrei che anche in questo caso come per la pandemia a risolvere il problema sia il non politico Draghi, che in un flash ha sostituito tutti i massimi dirigenti“.

error: Content is protected !!