Crea sito

Rai3. Il mondo politico contro Fazio e Di Mare per l’ospitata sdraiata a De Filippi

De Filippi Fazio
Fabio Fazio ospita Maria De Filippi a Che tempo che fa su Rai3

Il mondo politico si scaglia contro Fabio Fazio e il direttore di Rai3 Franco Di Mare per l’ospitata sdraiata di Maria De Filippi a Che tempo che fa. “Sdraiata” è un eufemismo, visto che a un certo punto Fazio era seduto ai margini dello studio come un ospite qualunque e la De Filippi conduceva di fatto la trasmissione. I cui ascolti non hanno poi giovato così tanto dalla presenza del volto di punta di Mediaset, fermandosi all’8.8% di share.

Romano (Pd): “Normale che Di Mare autorizzi spot a Mediaset?”

Dal mondo politico, come dicevamo, sono arrivate le critiche all’accaduto. Il Deputato Andrea Romano (Pd), esponente della Commissione di Vigilanza Rai, ha commentato: “Molto efficace e divertente la parodia di C’è posta per te che Maria De Filippi ha messo in scena da Fazio, ieri sera su Rai3. Ma mi domando se sia normale, nell’interesse del servizio pubblico radiotelevisivo, che il direttore di Rai3 Franco Di Mare autorizzi la concessione di un enorme spazio televisivo a favore dello strumento principale della concorrenza Mediaset contro Rai1. Stiamo infatti parlando di un rilevantissimo spot, andato in onda proprio su Rai3, alla principale trasmissione della programmazione Mediaset del sabato sera (la principale sera della settimana televisiva) contro la programmazione della rete ammiraglia Rai”.

E ancora: “Quello che e’ andato in onda ieri sera da Fazio, con l’ovvia approvazione di Franco Di Mare, e’ un esempio di autolesionismo Rai e un pessimo precedente per chiunque abbia a cuore la valorizzazione delle risorse del servizio pubblico“.

Anzaldi (Iv): “Sprechi, privilegi, favoritismi. La colpa è dell’Ad nominato dal M5s”

L’Onorevole Michele Anzaldi (Iv), Segretario della Commissione di Vigilanza Rai dichiara su Facebook in risposta a Romano: “E’ positivo che il Pd si accorga finalmente dello scandalo Fazio, una costosissima trasmissione fuori dalle regole che non rispetta la Risoluzione contro i conflitti di interessi di autori e agenti, non rispetta la trasparenza sui compensi degli ospiti, non rispetta il gioco di squadra per la Rai ma ospita spesso volti della concorrenza come ieri con Maria De Filippi simbolo di Mediaset“.

“Viene da chiedersi, però, come si possa – prosegue l’On. Anzaldi – almeno in questo caso dare la colpa esclusivamente al direttore di rete Franco Di Mare, visto che il mega contratto milionario a Fazio è stato confermato dal Cda e dall’amministratore delegato a guida M5s, visto che il rinnovo del contratto milionario all’Officina lo ha deciso Salini, visto che a tutelare i privilegi degli agenti e la proliferazione in un’unica trasmissione di artisti e ospiti della stessa agenzia esterna è stato lo stesso amministratore delegato nominato dal Movimento 5 stelle che ha ritardato di 4 anni l’applicazione della risoluzione della Vigilanza.

Sembra che Fazio rappresenti davvero un’azienda a sé anche dentro la stessa Rai, con la piena complicità dei vertici. Fazio ha cambiato tutte le reti, dimezzando gli ascolti e mantenendo gli stessi costi e compensi. Il consigliere Laganà, rappresentante dei dipendenti, si chiede quale sia la linea editoriale dell’azienda? Purtroppo e’ ben evidente: sprechi, privilegi, favoritismi con i soldi degli italiani“. Il Segretario Anzaldi si riferisce al tweet del Consigliere di Amministrazione Rai in quota Dipendenti Riccardo Laganà a margine di Che tempo che fa ieri sera.

Bergesio (Lega): La prima azienda culturale del Paese merita di più”

Critiche arrivano anche dalla Lega, con il Senatore Giorgio Maria Bergesio, anch’egli esponente della Commissione di Vigilanza Rai. Che scrive su Twitter: “Una domenica sera di sana follia. Mentre su Canale 5 va in onda l’intervista al Papa, seguita dal 19% degli italiani, Fabio Fazio a Che tempo che fa elogia la De Filippi e ripropone lo spot a Netflix su Sanpa, raccogliendo solo l’8% di share. La prima azienda culturale del Paese merita di più!


error: Content is protected !!