Anzaldi a Fuortes: “Rai incassa soldi degli italiani anche se manda segnale orario”

Anzaldi Rai
Michele Anzaldi, Segretario della Commissione di Vigilanza Rai

di Marco Zonetti 🖋️

Lo sciopero di alcuni sindacati Rai svoltosi domenica 26 giugno 2022, giorno di ballottaggi per le elezioni amministrative, ha impedito alla Tv pubblica di approntare uno speciale in prima serata che seguisse lo spoglio dei dati. Lasciando così spazio alle Tv commerciali, Rete4 e La7, che – con la copertura degli esiti dei ballottaggi – hanno battuto il record di ascolti superando finanche Rai1.

L’Ad Rai Carlo Fuortes, interpellato al riguardo durante la conferenza stampa per la presentazione dei palinsesti 2022-2023, ha commentato così: “Gli effetti sul commento dei risultati delle ultime elezioni sono stati relativi. Il Tg1 ha fatto il suo speciale, RaiNews ha continuato ad informare, era comunque una informazione relativa ad alcune cittĂ  e comunque non credo ci siano stati grossi danni. Ovviamente le dinamiche delle relazioni sindacali non possono essere condizionate da un singolo caso. Direi che il Tg1 in particolare è riuscito a dare informazione prontamente la sera delle elezioni e direi senza nessun problema“.

In realtĂ  Rai1 ha mandato in onda la replica di uno Speciale Tg1 giĂ  andato in onda, e RaiNews ha iniziato a occuparsi dei ballottaggi solo dopo la mezzanotte, quando ormai Rete4 e La7 avevano giĂ  ampiamente informato i telespettatori. E da ore.

Michele Anzaldi, Segretario della Commissione di Vigilanza Rai, ha così commentato su Twitter le parole del vertice Rai: “Per l’Ad Rai Fuortes non aver seguito i ballottaggi delle amministrative (coperti invece dalle tv commerciali) a causa di uno sciopero ‘non ha creato grossi danni’. Certo, tanto alla Rai i soldi del canone arrivano lo stesso, anche se trasmettono il segnale orario. Da non credere“.

error: Content is protected !!