Crea sito

Film Tv 29 novembre. Cape Fear – Il promontorio della paura

Film Tv 29 novembre Cape Fear - il promontorio della paura
Nick Nolte e Robert de Niro in Cape Fear – Il promontorio della paura

Tra i film Tv di domenica 29 novembre 2020 abbiamo scelto Cape Fear – Il promontorio della paura di Martin Scorsese.

Iris (Canale 22) 21.00

Film Tv 29 novembre Cape Fear - Il promontorio della paura
Jessica Lange, Nick Nolte e Juliette Lewis in Cape Fear – Il promontorio della paura

Cape Fear – Il promontorio della paura (Cape Fear, 1991) di Martin Scorsese. Con Robert de Niro, Nick Nolte, Jessica Lange, Juliette Lewis, Robert Mitchum, Gregory Peck, Martin Balsam

Carolina del Nord. Max Bowden (Nolte) è un facoltoso avvocato di grido che vive un’esistenza dorata con la moglie Leigh (Lange) e la figlia Danielle (Lewis). Peccato che in città sopraggiunga Max Cady (De Niro), violento ex galeotto psicopatico appena rimesso in libertà dopo 14 anni di carcere. Cady e Bowden sono legati dagli scheletri del passato, poiché – secondo il criminale – Bowden, il suo avvocato difensore nel processo per stupro che lo ha visto poi condannato, non ha presentato delle prove che avrebbero potuto ridurgli la pena. E ora Cady è intenzionato a farla pagare cara al suo ex legale, distruggendo tutto ciò che gli sta a cuore. La moglie, e soprattutto la figlia, sono fra i primi bersagli nonché strumenti della sadica vendetta del folle.

“Dal romanzo The Executioners (1958) di John D. MacDonald […] Primo film di genere e primo remake di Scorsese, da Il promontorio della paura diretto da J. Lee Thompson (1962). Il suo fascino perverso nasce dal fatto che, nonostante tutto, si è portati a provare simpatia per il criminale più che per la vittima, moralmente spregevole quanto lui, almeno fin quando verso il finale la violenza, prima latente, esplode con isterica e magniloquente frenesia. Sapiente costruzione drammatica nell’alternarsi di tempi forti e deboli, ottima squadra di attori, notevoli contributi di Freddie Francis (fotografia), Elmer Bernstein (che ha arrangiato la partitura originale di Bernard Herrmann), Saul e Elaine Bass (titoli di testa). Brevi apparizioni di Robert Mitchum, Gregory Peck, Martin Balsam, interpreti del film precedente” (Il Morandini). Nomination agli Oscar per De Niro (Miglior attore) e Lewis (Miglior attrice non protagonista).

Confezione hitchcockiana

Confezione hitchcockiana per Scorsese, a partire dai titoli di testa fino alla colonna sonora passando per la fotografia e per lo stile di regia. Avrebbe dovuto essere diretto da Steven Spielberg che, giudicandolo troppo violento, si dedicò invece a Schindler’s List rifiutato da Scorsese. Peck e Mitchum, protagonisti del film del 1962, tornano in piccoli camei antitetici alle loro parti dell’epoca. Il perseguitato nel film originale qui il legale che difende il persecutore e il criminale di allora nel nuovo film interpreta il poliziotto. Qui una scena.

error: Content is protected !!