Crea sito

Flop Rai1. Il Direttivo AprRai chiede dimissioni di Stefano Coletta

parlami d'amore flop Rai1 Stefano Coletta A grande richiesta

Il flop di Parlami d’Amore – prima puntata del format A grande richiesta in onda il sabato sera su Rai1 – che ha totalizzato solo il 10.2% di share, triplicato negli ascolti da Canale5 con C’è posta per te, sta ancora scuotendo la Rai fino alle fondamenta.

Il primo a stigmatizzare fortemente il risultato del programma realizzato in collaborazione con Ballandi, e quindi appaltato all’esterno con fisiologico aumento dei costi di produzione senza privilegiare invece le risorse interne, è stato il Consigliere Rai in quota dipendenti Riccardo Laganà, seguito poi dal sindacato Snater. Quindi è stato pubblicato sul gruppo facebook IndigneRai un post dell’Associazione Programmisti Registi che fanno capo al Servizio Pubblico radiotelevisivo. Un post che non lascia spazio a equivoci.

“Sabato scorso, 13 febbraio” scrive il Direttivo AprRai, “su RaiUno è andata in onda l’ennesima offesa alle professionalità interne della Rai. Un programma interamente appaltato all’esterno sia per la parte artistica che per la parte tecnica. Un programma che, inoltre, ha fatto sprofondare gli ascolti della rete così in basso come non si vedeva da tempo. Anzi no, grazie a questa direzione di rete, si era già scesi sotto il 10% di share a marzo in pieno lockdown, anche quella volta con una produzione esterna“.

E ancora: “Il gran successo di sabato scorso si allinea ai risultati di ascolto di altri due programmi appaltati all’esterno, Penso che un sogno così (condotto da Beppe Fiorello e dedicato a Domenico Modugno, ndr) e La musica che gira intorno (condotto da Fiorella Mannoia, ndr), anch’essi dei flop abbastanza rumorosi”.

“Visti dunque i tragici risultati”, scrive ancora il Direttivo AprRai, “ma soprattutto per lo spregio dimostrato nei confronti dei lavoratori Rai e del grande sperpero di denaro pubblico, chiediamo le dimissioni di Stefano Coletta, direttore di RaiUno, responsabile di aver deciso di far realizzare questi totali insuccessi; di Paola Sciommeri, vicedirettore di RaiUno, responsabile della struttura di Pianificazione e Mezzi, che ha avallato queste produzioni senza opporsi al fatto che non venissero utilizzate le risorse umane e professionali della Rete e di uno dei 4 Cptv dell’azienda; di Claudio Fasulo, vicedirettore di RaiUno e diretto responsabile, attraverso la struttura Intrattenimento 1, dei programmi citati”.

Intanto, oggi, martedì 16 febbraio 2021 alle ore 20.00, il Direttore di Rai1 Stefano Coletta è convocato in Commissione di Vigilanza per un’audizione. Si parlerà anche di questo? Vi terremo informati.

error: Content is protected !!