Crea sito

“In onda cassetta sbagliata”. Risposta choc della Rai all’interrogazione di Giorgio Mulè

Giorgio Mulè Vigilanza Rai risposta choc rai cassetta sbagliata
Giorgio Mulè, capogruppo Forza Italia in Commissione di Vigilanza Rai

L’On. Giorgio Mulè, Capogruppo di Forza Italia in Commissione di Vigilanza Rai, aveva sollevato la questione qualche settimana fa. Scriveva il deputato azzurro in una nota:

“Nel pomeriggio di Rai5, il canale dell’azienda pubblica dedicato alla cultura, esplode l’erotismo spinto fino ai confini della pornografia. Aver messo in onda lo spettacolo teatrale Girotondo dove scene di sesso esplicito si susseguono è scelta quantomeno singolare“.

L’On. Mulè alludeva a Girotondo, andato in onda alle 15.45 su Rai5 e tratto dalla pièce teatrale di Arthur Schnitzler, autore della novella Doppio Sogno cui si è ispirato Stanley Kubrick per Eyes Wide Shut. La trama di Girotondo è costituita di dieci quadri che iniziano con un dialogo fra due personaggi (la prostituta e il soldato; il soldato e la cameriera, la cameriera e il giovane signore e così via) per poi terminare in un amplesso. Uno dei due è protagonista del quadro successivo in un concatenarsi di atti sessuali che, a teatro, non si mostrano sulla scena. Non accade tuttavia così nella riduzione televisiva trasmessa dalla Rai (qui è possibile rivederne una puntata integrale). 

Il Capogruppo (Fi) in Vigilanza ha dunque presentato un’interrogazione, ed ecco la risposta ottenuta dalla Rai al riguardo.

Giustificazione alla quale, l’On. Mulè ha ribattuto:

“La risposta della Rai allo ‘scandalo’ della trasmissione di un’opera teatrale in forma erotica prossima alla pornografia nel pomeriggio di Rai5 lo scorso 29 settembre, è… scandalosa. La Rai infatti ammette che, solo a seguito dell’interrogazione da me presentata, ci si è accorti di un ‘disguido tecnico’ all’origine della messa in onda di una rappresentazione diversa da quella che si sarebbe voluta mandare in onda.

In breve, in Rai hanno trasmesso una ‘cassetta’ sbagliata rispetto a quella che era stata scelta. La cosa peggiore e’ che se non ci fosse stata l’interrogazione sarebbe andata in onda anche la seconda parte dell’opera erotico-pornografica dal titolo Girotondo di Schnitzler. Quando si dice la toppa peggiore del buco, ecco questo e’ uno di quei casi”.

error: Content is protected !!