Crea sito

Rai. Lega contro Fazio: “165mila euro per l’ospitata di Clooney”

George Clooney da Fabio Fazio a Che tempo che fa

Costosi spot alla concorrenza

Qualche tempo fa, VigilanzaTv aveva fatto notare come Che tempo che fa su Rai3, condotto da Fabio Fazio, facesse costosissimi spottoni a Netflix. Prima con Elegia americana tramite gli ospiti Glenn Close e Ron Howard, e poi il 20 dicembre scorso con George Clooney in collegamento per promuovere Midnight Sky (già sponsorizzato per giunta al Tg1).

La Lega all’attacco

Un’ospitata nel programma di Fazio che sarebbe costata 165mila euro di soldi pubblici. All’attacco del conduttore e della trasmissione sono partiti i parlamentari della Lega Giorgio Maria Bergesio, Alessandro Morelli, Massimiliano Capitanio, Croin, Umberto Fusco, Elena Maccanti e Simona Pergreffi. “Secondo alcune indiscrezioni” hanno dichiarato in una nota, “la partecipazione domenica 20 dicembre di George Clooney alla trasmissione di Fazio, Che tempo che fa, sarebbe costata circa 165mila euro di soldi pubblici“.

Oltre il danno la beffa

“Se fosse confermato” – proseguono gli esponenti del Carroccio, che hanno presentato un quesito in Commissione di Vigilanza Rai – “sarebbe gravissimo, tanto più perché l’intervista sarebbe servita all’attore per promuovere il suo ultimo film The Midnight Sky, uscito in Italia su una piattaforma digitale straniera, concorrente del servizio pubblico e di Rai Cinema. Insomma, oltre al danno, pure la beffa. Chiediamo di sapere tutta la verità”.

Il pluralismo dev’essere garantito

E ancora: “Inoltre, se a pagare per promuovere il film fosse stata la casa di produzione del film o la piattaforma dove verra’ trasmesso, il programma dovrebbe fare altro e non essere uno spazio pubblicitario, per di più concorrenziale alla Rai stessa senza per giunta comunicarlo agli ascoltatori con la dovuta chiarezza. Ricordiamo, infine, che il pluralismo deve essere sempre garantito, anche e soprattutto a Che tempo che fa“.

error: Content is protected !!