Crea sito

Draghi attacca chi ha saltato la fila per vaccinarsi. Anzaldi: “Lezione di onestà intellettuale e morale”

Mario Draghi, piano
Mario Draghi (Dagospia)

Dure parole del Presidente del Consiglio Mario Draghi, durante la conferenza stampa sul piano vaccinale, indirizzate alla volta di quei giovani che hanno saltato la fila per sottoporsi alla vaccinazione. “Con che coscienza si saltano le liste” ha dichiarato il Primo Ministro, “sapendo che si lascia esposte a rischio concreto di morte persone over 75 o persone fragili?“.

La reprimenda di Draghi è stata commentata su Twitter dal Segretario della Commissione di Vigilanza Rai nonché esponente di Italia Viva della Commissione Cultura Michele Anzaldi. “Sui vaccini dal presidente Draghi arriva una vera lezione di onestà intellettuale, onestà morale, correttezza scientifica. Chi ha saltato la fila e chi lo ha permesso ha una grave responsabilità. La migliore base per le discussioni di tutti i comitati etici”.

Diverse persone, sui social, hanno voluto leggere nelle parole del Presidente del Consiglio un riferimento specifico al caso di Andrea Scanzi, sulla cui vaccinazione la Procura di Arezzo ha aperto un fascicolo, inducendo Rai e La7 alla sospensione delle ospitate del giornalista del Fatto Quotidiano.

error: Content is protected !!