Crea sito

Rai, Anzaldi: “Fuori i nomi di chi blocca le nomine dei nuovi vertici. Gli italiani devono sapere”

Rai anzaldi vigilanza nomine
Michele Anzaldi, Segretario della Commissione di Vigilanza Rai

Il Partito Democratico si è infine detto pronto a votare in Parlamento i nuovi vertici della Rai entro il mese di giugno, tanto che la Capogruppo dem al Senato Simona Flavia Malpezzi ha chiesto l’immediata calendarizzazione in conferenza dei capigruppo.

“Una buona notizia”, secondo il Segretario della Commissione di Vigilanza Rai Michele Anzaldi che, su Facebook, ha commentato: “Italia Viva da settimane ha già dichiarato di essere pronta a votare subito. Ora i presidenti Fico e Casellati dicano con trasparenza quali sono i partiti che si oppongono al rinnovo e quindi al rispetto della legge. I presidenti di Camera e Senato chiariscano quali sono i partiti che vogliono impedire al presidente Draghi e al Parlamento di nominare i nuovi vertici del servizio pubblico, visto che già dal primo giugno si sarebbe potuto votare ma dopo oltre 15 giorni non c’è ancora neanche la data di convocazione”.

E prosegue: “Gli italiani hanno il diritto di sapere di chi è la colpa, hanno il diritto di conoscere i nomi dei partiti che bloccano la Rai e che hanno permesso ad un Cda ormai scaduto di decidere addirittura i palinsesti del prossimo anno, ipotecando il lavoro del nuovo amministratore delegato che sarà scelto da Draghi. Quando si leggono dichiarazioni del presidente uscente Foa che parla di indipendenza della Rai dalla politica, proprio lui che è stato imposto in Rai con un blitz del governo gialloverde Conte 1 che ha violato anche le regole parlamentari, si ha conferma di quanto sia urgente dare al servizio pubblico un nuovo amministratore delegato e un nuovo presidente davvero di garanzia”.

error: Content is protected !!