Crea sito

Rai, Salvo Sottile primo nella classifica di qualità e credibilità

Salvo Sottile
Salvo Sottile

Il tempo è galantuomo, dice il proverbio. Non sempre è così, purtroppo, e capita spesso che il valore di qualcuno finisca per non essere mai apprezzato come merita e che si sia destinati, per citare Jane Austen, a essere fiori che crescono in luoghi desolati dove nessuno può sentirne il profumo. O che un’ingiustizia e un torto non vengano mai raddrizzati né riparati dal trascorrere degli anni.

Fulmine a ciel sereno

Si può dire invece che il tempo sia stato galantuomo per Salvo Sottile. La stagione televisiva 2020-2021 per lui non era iniziata con il piede giusto. Dopo il successo della sua conduzione di Mi Manda Rai Tre, dopo le tante battaglie combattute e vinte a favore dei cittadini truffati, la notizia del suo “siluramento” dal programma era stata un duro colpo da accettare nonché un fulmine a ciel sereno. Non solo per il diretto interessato, com’è ovvio, ma anche per i tanti spettatori che gli si erano affezionati e che, a tutt’oggi, lo seguono religiosamente sui social network.

La classifica Qualitel

Ma il giornalista palermitano si è preso infine, dicevamo, una gran bella soddisfazione. La classifica Qualitel, basata sull’indice omonimo che misura la qualità e la credibilità dei programmi Rai, ha decretato infatti per il primo semestre del 2020 la vittoria dell’ultima stagione di Mi Manda Rai Tre condotta da Salvo Sottile, che svetta al primo posto con l’8.4. Al secondo posto si piazza invece Chi l’ha Visto di Federica Sciarelli (8.3) e al terzo posto Report di Sigfrido Ranucci (8.2). Pari merito con Presa Diretta di Riccardo Iacona (8.2) e Storie Maledette di Franca Leosini (8.2), altre due medaglie per Rai3. Rai2 è presente in classifica con l’encomiabile Senza respiro, documentario sul Covid della squadra di Petrolio condotto da Duilio Giammaria (8.0). Mentre Rai1 è “fanalino di coda” con il Porta a Porta di Bruno Vespa (7.2).

Le chimere della politica

Il primo nella classifica di qualità è anche l’unico, paradossalmente, al quale sia stato tolto il timone del programma. Queste le dinamiche Rai, che troppo spesso non tengono conto della qualità – per l’appunto – di professionisti e trasmissioni per inseguire invece le chimere politiche del momento. Non è un segreto che il direttore di Rai3 Franco Di Mare si sia avvicinato al M5s e che quindi abbia scelto di inserire personaggi più cari a quella parte politica, non necessariamente con successo. Lo stesso Di Mare che, al momento, ha i suoi “guai” dopo essere finito nel mirino degli sberleffi di Striscia la Notizia.

In ogni modo, Sottile ha ringraziato su Twitter la squadra di Mi Manda Rai Tre con cui ha lavorato fino al giugno 2020, e attualmente la sua presenza è raddoppiata ai Fatti Vostri, dove conduce un spazio dedicato alle truffe da subito molto seguito. Sì, alcune volte, decisamente, il tempo è galantuomo.

error: Content is protected !!