Crea sito

Ascolti Tv: Liorni fa rimpiangere Corsi. Il Tg1 perde colpi

Marco Liorni Reazione a Catena Ascolti Tv Gabriele Corsi
Marco Liorni e Gabriele Corsi

Reazione a Catena con Liorni fa il 24% contro una replica. E il Tg1 non giova del traino. Anzi.

Gli ascolti Tv e i dati Auditel di venerdì 31 luglio 2020 vedono Reazione a Catena di Marco Liorni su Rai1 ottenere un netto di 2.870.000 spettatori con il 24.1% di share. Sulla carta un buon risultato, vista la situazione di Rai1 in particolare e della Tv generalista in toto.

Peccato però che siamo ben lontani dagli ascolti che otteneva Gabriele Corsi nell’estate 2018, il quale – con incontrastati picchi del 30% di share e di 6.000.000 di spettatori – andava in onda contro le puntate inedite della soap Il Segreto su Canale 5. Quando invece il buon Liorni concorre contro le repliche di The Wall.

L’amaro caso del Tg1 di Giuseppe Carboni

E che dire dell’amaro caso del notiziario diretto da Giuseppe Carboni, in quota grillina? Soprannominato “Giggi1” per lo spazio spropositato offerto al Ministro degli Esteri Luigi “Giggi” Di Maio, ieri il telegiornale partiva da un picco del 26% di share lasciatogli da Liorni ed è riuscito a ottenere il 23.7% con 3.699.000 spettatori. Peccato che il Tg5, partendo da un magro “picco” del 13.1% di The Wall, abbia poi rimontato fino al 19.2% di share con 3.047.000 individui all’ascolto. In soldoni, nello stesso slot orario, il Tg di Carboni ha perso 2.3 punti di share quando invece il Tg5 ne ha conquistati ben 6.1.

L’Ammiraglia Rai nel baratro

Non esattamente un risultato di cui andare fieri per il direttore della testata giornalistica più importante del Paese. Se poi ci mettiamo il disastro del daytime di Rai1 e il 12% in prima serata delle repliche delle repliche di Carlo Conti con la sua “Villa Arzilla”, si scorge in tutto il suo livido nitore il baratro nel quale è finita l’Ammiraglia Rai.

error: Content is protected !!