Crea sito

Ascolti Tv, Rai1 rimpiange De Santis. Su Rai3 ancora giù Agorà e Mi Manda Rai Tre

Teresa De Santis Stefano Coletta flop
Teresa De Santis, ex direttrice di Rai1 e ora Presidente di RaiCom

Gli ascolti Tv e i dati Auditel del periodo compreso fra lunedì 14 e martedì 22 settembre 2020 hanno fotografato un dato piuttosto preoccupante per l’Ammiraglia Rai, che non si verificava da tempo.

Le medie quotidiane hanno infatti visto Canale 5 prevalere su Rai1 per ben sei giornate su nove. Ovvero Lunedì 14, martedì 15 (malgrado Montalbano), mercoledì 16, venerdì 18, lunedì 21 e martedì 22. La Prima Rete Rai ha dominato solo giovedì 17 e domenica 20. Mentre sabato vi è stato un sostanziale pareggio con un lieve svantaggio per l’Ammiraglia Mediaset.

L’incubo della monocifra

Lunedì 21, per giunta, in prima serata Rai1 è sprofondata al 7% di share con lo speciale elettorale di Porta a Porta. Scendendo alla monocifra in prime time per la quarta volta in pochi mesi, nei quali si sono per giunta toccati per due volte gli abissi del 5%. Record storico negativo dal 1954.

Lo aveva anticipato Dagospia qualche mese fa, con un’analisi che in seguito noi avevamo corroborato. Con cifre come quelle di cui sopra, l’anno scorso, la direttrice di Rai1 Teresa De Santis sarebbe stata lapidata a Viale Mazzini e sepolta in terra sconsacrata fuori delle mura cittadine. Contro di lei si sarebbe scatenata una ridda di articoli più o meno furenti, più o meno caustici, più o meno strumentali, più o meno pilotati, chiedendone la defenestrazione immediata. Il suo successore Stefano Coletta pare invece godere di una sorta d’immunità particolare. Oltre che di uno spiccato côté presenzialista, ma questa è un’altra storia.

Ascolti Tv – Daytime nero per Rai1

Stefano Coletta Rai1 ascolti tv fiasco flop
Stefano Coletta, direttore di Rai1

E che dire del daytime di Rai1? Uno Mattina è in calo rispetto al 2019 con la concorrenza di Mattino Cinque in gran forma. C’è tempo per... è finito disastrosamente all’8% a mezzogiorno e i sostituti Linea Verde Tour e Linea Verde Radici paiono destinati alla stessa sorte. La partenza è tutt’altro che esaltante per Oggi è un altro giorno di Serena Bortone (che in un’intervista recente a Sorrisi e Canzoni ha rivendicato un’amicizia fraterna trentennale con il direttore Coletta). L’ex conduttrice di Agorà su Rai3, approdata a Rai1 nello spazio di Caterina Balivo, fa ben tre punti di share in meno di colei che l’ha preceduta.

Senza contare lo smacco della sospensione del talk show per i due giorni di commenti elettorali, vedendo Il Paradiso delle Signore e Francesco Giorgino ottenere risultati migliori di lei nel suo slot. La Vita in diretta di Alberto Matano in conduzione solitaria, dal canto suo, non fa sfracelli rispetto al tandem con Lorella Cuccarini. E Barbara D’Urso con Pomeriggio Cinque resta sempre una formidabile avversaria che predomina il più delle volte. Come per esempio ieri, martedì 22 settembre 2020. La Vita in Diretta ha totalizzato 1.317.000 spettatori con il 12.7% e 1.612.000 con il 13.7% nella seconda parte chiamata Pop. Mentre Pomeriggio Cinque ha segnato 1.568.000 spettatori (15.1%) nella prima parte, 1.940.000 spettatori (16.8%) nella seconda parte e 1.782.000 spettatori (14.3%) nell’ultima parte di breve durata. 

La mattina di Rai3. Agorà e Mi manda Rai Tre

Luisella Costamagna Federico Ruffo Lidia Galeazzo Agorà Mi manda Rai Tre m5s Franco Di Mare Rocco Casalino ascolti tv auditel
Luisella Costamagna, Federico Ruffo e Lidia Galeazzo

Ma se il daytime di Rai1 piange, quello della Rai3 di Franco Di Mare (che ha sostituito Coletta alla direzione della Terza Rete) certo non si sbellica dalle risate. Anzi. Già ci siamo occupati del calo di Agorà e Mi manda Rai Tre, e la situazione non accenna a migliorare.

Vediamo i dati. Agorà, ora affidato a Luisella Costamagna, nel periodo compreso fra lunedì 14 e venerdì 18 settembre 2020 ha ottenuto il 6.828% di media. Perdendo terreno rispetto alla settimana precedente nella quale aveva raccolto il 7.1%. Ma soprattutto calando nettamente in confronto all’anno scorso. Nel periodo compreso fra lunedì 16 e venerdì 20 settembre 2019, Agorà totalizzava infatti l’8.762.

Stessa musica per Mi manda Rai Tre. La nuova coppia Federico RuffoLidia Galeazzo, nel periodo compreso fra lunedì 14 e venerdì 18 settembre 2020, ha totalizzato una media del 5.084%. L’anno scorso il loro predecessore Salvo Sottile, nel periodo compreso fra lunedì 16 e venerdì 20 settembre 2019, toccava una media del 6.44%.

La settimana corrente non ha esordito con dati più incoraggianti. Lunedì 21 settembre 2020 (giornata elettorale e di fermento politico-istituzionale), Luisella Costamagna ha ottenuto 398.000 spettatori con il 7.3% di share. Serena Bortone, lunedì 16 settembre 2019, raggiungeva 498.000 individui all’ascolto con il 9.3% di share.

E Mi manda Rai Tre? Lunedì 21 settembre 2020 Federico Ruffo e Lidia Galeazzo hanno segnato 220.000 spettatori con il 4.2% di share. Sottile, lunedì 16 settembre 2019, ne raccoglieva 350.000 con il 6.8%. Ieri, martedì 22 settembre 2020, Ruffo-Galeazzo si sono assestati a 255.000 spettatori con il 4.54% di share. Sottile, martedì 17 settembre 2019, era invece al 6.5% con 296.000 individui all’ascolto.

Una “sottile” rivincita

Salvo Sottile mi manda Raitre ascolti tv Federico Ruffo Lidia Galeazzo
Salvo Sottile

Il solerte Salvo, silurato dal direttore di Rai3 Franco Di Mare, non si è perso d’animo. Forte del suo seguito, ha aperto un filo diretto con gli spettatori sui suoi canali social dibattendo in diretta video con esperti, consulenti e tecnici ospiti più o meno fissi durante la sua gestione di Mi manda Rai Tre. Esperti, consulenti e tecnici che, come hanno notato non pochi spettatori, non sono più invitati quest’anno. Assieme all’ex conduttore saranno stati ostracizzati e banditi anche loro? Mistero.

Il giornalista siciliano è stato vieppiù reclutato per far parte della squadra dei Fatti Vostri su Rai2. Due giorni a settimana, il martedì e il venerdì, avrà uno spazio dedicato ai diritti dei consumatori. Una “sottile” rivincita, alla quale si aggiungono i dati snocciolati sopra.

Oltre le Frontiere con Franco Di Mare

Franco Di Mare Rai3 Michele Anzaldi Salvo Sottile flop
Franco Di Mare, direttore di Rai3

La stagione è appena iniziata e può ancora cambiare tutto, ma certo che, alla terza settimana di programmazione, ci pare che lo spostamento di Coletta (con amici, collaboratori e sodali) da Rai3 a Rai1 abbia finito per indebolire tutt’e due le reti.

Dal canto suo, Franco Di Mare torna personalmente in video con Frontiere, al posto di Gianluca Semprini che avrebbe dovuto ereditare le redini del programma su Rai3. In realtà fino a qualche tempo fa era vietato a un direttore di rete condurre anche delle trasmissioni televisive ma, come abbiamo visto, ormai alla Rai regna la più totale anarchia. Le “frontiere” si oltrepassano con gran facilità e tutti fanno un po’ come vogliono. E i risultati si vedono.

error: Content is protected !!