Crea sito

Film Tv martedì 27 aprile con Alberto Sordi, Charles Walters, Ridley Scott

Film Tv martedì 27 aprile 2021. Fra i film in prima serata sui principali canali del digitale terrestre oggi vi segnaliamo: Polvere di stelle di Alberto Sordi, Alta società di Charles Walters, Exodus – Dèi e re di Ridley Scott.

Cine 34, 21.00

Polvere di stelle (commedia, ITA, 1973) regia di Alberto Sordi. Con Alberto Sordi, Monica Vitti, Wanda Osiris, Carlo Dapporto, John Phillip Law, Edoardo Faieta, Francesco Angrisano, Franca Scagnetti, Alfredo Adami, Dino Curcio, Alvaro Vitali, Mimmo Poli

Monica Vitti e Alberto Sordi in una scena di Polvere di stelle

Dopo una pericolosa tournée in un Abruzzo ancora in mano alle truppe tedesche, e una breve detenzione Lea Dani (Vitti) e il consorte Mimmo Adami (Sordi) tornano in libertà grazie al “sacrificio” di lei. All’arrivo degli alleati, per allietare le truppe, riescono a mettere in piedi, con un’improbabile compagnia, uno spettacolo al teatro Petruzzelli di Bari. O per meglio dire, un avanspettacolo: Polvere di stelle. Il suo successo, strepitoso e insperato, resterà tuttavia episodico. E ai due non resterà poi di meglio che vivere di ricordi e nostalgia.

Sceneggiato da Alberto Sordi con Ruggero Maccari e Bernardino Zapponi, Polvere di stelle è una nostalgica rievocazione dell’avanspettacolo “ed ennesima esposizione della filosofia del «purché se magna».

A tratti brioso e gustoso, ma troppo lungo, e con ambizioni da affresco storico non sempre riuscite” (Mereghetti). Una menzione è d’obbligo per Ma ’n do’ Haway?, canzone scritta da Alberto Sordi, cantata in coppia con Monica Vitti, in questa divertente scena da antologia del Cinema.


Tv 2000 (canale 28) 21.10

Grace Kelly è Tracy Samantha Lord (in una scena con Bing Crosby)

Alta società (High Society, musicale, USA, 1956) regia di Charles Walters. Con Bing Crosby, Grace Kelly, Frank Sinatra, John Lund, Celeste Holm, Louis Calhern, Sidney Blackmer, Louis Armstrong, Margalo Gillmore, Lydia Reed, Richard Keene

Newport, ridente cittadina frequentata dai miliardari del New England, è in subbuglio per due motivi: il festival del jazz, con la partecipazione di Louis Armstrong, e le seconde nozze di Tracy Samantha Lord, la miliardaria più bella (l’ultimo personaggio che Grace Kelly interpreterà per il cinema). Ma, a ventiquattro ore dall’evento, l’inatteso arrivo del suo ex marito (Crosby) nella villa a fianco, ospite del festival, e di un affascinante giornalista mondano (Sinatra), in compagnia della sua fotografa (Holm), manda (quasi) tutto all’aria.

Frank Sinatra e Bing Crosby

Il remake in formato musicale di Scandalo a Filadelfia di George Cukor è uno straordinario “concentrato” di talento: Charles Walters dirige Grace Kelly, insieme a Bing Crosby, Frank Sinatra e Louis Armstrong.  

Louis Armstrong

Sulle note di Cole Porter, autore di Who Wants to Be a Millionaire, You’re Sensational e Mind if I Make Love to You (affidate alla voce di Sinatra), I Love You Samantha e Now You Has Jazz (cantate da Crosby e Armstrong), Well Did You Evah (interpretata da Sinatra e Crosby) e infine, True Love, passata alla storia grazie anche alle voci di Bing Crosby e Grace Kelly, e alla candidatura agli Oscar (dell’autore, beninteso).

Il regista e il suo sceneggiatore John Patrick attenuano la satira sociale della versione originale (The Philadelphia Story di Philip Barry) per dare al racconto un andamento più lento e sinuoso. E più attenzione alla trasformazione dell’eroina, per effetto dell’amore (Mereghetti). Il trailer originale del film


Rai 4 (canale 21) 21.20

Christian Bale è il Mosé di Ridley Scott

Exodus – Dèi e re (Exodus: Gods and Kings, biblico, GB/USA, 2014) regia di Ridley Scott. Con Christian Bale, Joel Edgerton, John Turturro, Aaron Paul, Ben Mendelsohn, Maria Valverde, Ben Kingsley, Sigourney Weaver, Isaac Andrews, Hiam Abbass, Indira Varma, Ewen Bremner, Golshifteh Frahani, Ghassan Massoud, Tara Fitzgerald

Sigourney Weaver è Tuya, la sorella di Ramses

Scampato alla persecuzione decisa dal faraone e raccolto dalle acque del Nilo da Tuya (Weaver), la sorella di questi, Mosé (Bale, da adulto) cresce alla corte di Seti (Turturro), generale dell’esercito egiziano. Costretto all’esilio, una volta scoperte le sue origini israelite, a Mosé non resta che il deserto. Ma nove anni dopo abbraccerà la missione di guida del suo popolo.

Joel Edgerton è il faraone Ramses

Si ribellerà quindi al faraone Ramses (Edgerton) e, alla guida di quattrocento mila schiavi, lascerà con loro l’Egitto scampando alla lunga serie delle sue funeste piaghe. E dopo essere sfuggiti all’esercito – sulle loro tracce almeno fino a quando non saranno le acque del Mar Rosso a separarli – e ben tre mesi di viaggio in cui Mosé diverrà il depositario della Legge di Dio, raggiungeranno la “terra promessa”.

“La forza, il ritmo e l’energia dell’Esodo raccontato dalla Bibbia si volatilizzano di fronte all’invadenza degli effetti speciali e alla pretesa, molto hollywoodiana, di trasformare Mosé in un moderno uomo tormentato e dalla fede traballante, più a suo agio con la politica che con lo spirito” (Mereghetti)

Il regista Ridley Scott sul set

Dopo ben due I dieci comandamenti (1923 e 1956) di Cecil Blount DeMille, è il terzo tentativo hollywoodiano (al netto dei film d’animazione) di trasposizione cinematografica dell’Esodo, il secondo libro della Bibbia, che narra la fuga dall’Egitto degli schiavi ebrei, guidati da Mosè verso la terra promessa. Il perfezionismo tecnico – con un 3D meraviglioso nei campi lunghi ma fastidioso nelle figure intere – non aggiunge nulla di nuovo. Anzi, si scontra con la solita scelta di interpreti di fattezze anglosassoni e, soprattutto, con quella di dialoghi, posture e gesti propri degli occidentali di oggi (Morandini). Un film di cui Marocco, Egitto ed Emirati Arabi Uniti hanno addirittura proibito la proiezione. Il trailer del film


Segnaliamo inoltre:

Il turco napoletano (1953, regia di Mario Mattoli) su RaiMovie alle 10.45

Basta guardarla (1970, regia di Luciano Salce) su Cine34 alle 10.50                             

Il curioso caso di Benjamin Button (2008, regia di David Fincher) su Iris alle 11.35, il trailer e la nostra recensione

Sangue sulla luna (1948, regia di Robert Wise) su RaiMovie alle 15.50, il film su RaiPlay

L’anatra all’arancia  (1975, regia di Luciano Salce) su Cine34 alle 18.50

I giustizieri del West (1975, regia di Kirk Douglas) su Iris alle 21.00

Killer Elite (2011, regia di Gary McKendry) sul 20 alle 21.05, il trailer

L’ultimo re di Scozia (2006, regia di Kevin Macdonald) su RaiMovie alle 21.10, il trailer originale

Kung Fu Yoga (2017, regia di Stanley Tong) su Cielo alle 21.15, il trailer originale

L’affido – Una storia di violenza (2017, regia di Xavier Legrand) su Rai5 alle 21.15, il trailer

The Expatriate – In fuga dal nemico (2012, regia di Philip Stölzl) sul Nove alle 21.25, il trailer originale

Bill Wyman – The Quiet One (2019, regia di Oliver Murray) documentario in prima visione televisiva su Rai5 alle 22.55, il trailer originale

La legge del Signore (1956, regia di William Wyler) su Iris alle 23.00, il trailer originale

Promised Land (2012, regia di Gus Van Sant) su Tv2000 alle 23.05, il trailer e la nostra recensione

Carne tremula (1997, regia di Pedro Almodóvar) su Cielo alle 23.15, il trailer e la nostra recensione

Il tuo ultimo sguardo (2016, regia di Sean Penn) su RaiMovie alle 23.35, il trailer

Il conte Max (1957, regia di Giorgio Bianchi) su Cine34 alle 0.05, una scena

Programmazione odierna in pay-tv:

Sky

Fox

Mediaset Premium

Discovery Channel

Fonti

FilmTv ©1993-2021 Tiche Italia s.r.l.

Paolo Mereghetti, Il Mereghetti. Dizionario dei film 2021 © 2020 by Paolo Mereghetti, Baldini+Castoldi s.r.l., Milano

Laura, Luisa e Morando Morandini, il Morandini su www.mymovies.it

www.cinematografo.it

www.youtube.com

error: Content is protected !!