Crea sito

Film Tv venerdì 19 marzo: L’uomo nel mirino, Inferno, The Possession

Film Tv venerdì 19 marzo 2021. Tra i film in programmazione sui principali canali del digitale terrestre oggi vi segnaliamo: L’uomo nel mirino di Clint Eastwood, Inferno di Ron Howard, The Possession di Ole Bornedal.

Iris (canale 22) 21.00

Clint Eastwood e Sandra Locke

L’uomo nel mirino (The Gauntlet, azione, USA, 1977) regia di Clint Eastwood. Con Clint Eastwood, Sandra Locke, Pat Hingle, William Price, Bill McKinney, Michel Cavanaugh

L’agente Shockley (Eastwood) si trova a combattere contro tutti i poliziotti dell’Arizona per difendere una prostituta (Locke) prossima a deporre sulle malefatte del capo della polizia in un processo.

Movimentato e appassionante road movie, tratto da un bel giallo di Michael Butler e Dennis Shyack (che firmano anche la sceneggiatura), con un campionario di violenze sempre più deliranti e iperrealistiche: celebre la sequenza finale dove i poliziotti, per le strade deserte di Phoenix, bersagliano il pullman dove i due si sono asserragliati, riducendolo a un colabrodo da pop art.

Il personaggio di Shockley, con le sue contraddizioni (perdente e idealista, ottuso e testardo, razzista con gli hippie ma generoso con la prostituta), incarna la quintessenza dell’ideologia eastwoodiana almeno fino a Bird (Mereghetti). Qui il trailer originale

Tv 8, 21.30

Tom Hanks e Felicity Jones in una scena di Inferno

Inferno (thriller, USA, 2016) regia di Ron Howard. Con Tom Hanks, Felicity Jones, Ben Foster, Omar Sy, Irrfan Khan, Ben Foster, Paolo Antonio Simioni, Fortunato Cerlino, Francesca Inaudi

Risvegliatosi in un ospedale di Firenze (senza ricordare nulla di quanto accaduto prima di arrivarci) e ossessionato da visioni apocalittiche, il professor Robert Langdon (Hanks) viene informato di essere affetto da un’amnesia temporanea causata da un trauma cranico. Tuttavia nel momento in cui una donna travestita da carabiniere lo raggiunge, capisce che è lì per ucciderlo e le sfugge con la complicità della dottoressa (Jones) che lo stava curando.

Scoprendo, una volta libero, che Bertrand Zobrist (Foster) – il miliardario con una passione ossessiva per Dante Alighieri, morto suicida due giorni prima per sfuggire agli agenti di polizia alle sue costole – ha creato il virus Inferno per “risolvere” il problema del sovrappopolamento del globo terrestre. E, come se ciò non bastasse, per selezionare la specie umana. Lasciando, prima del suicidio, tutti gli indizi necessari per localizzare la fonte del virus. Al punto da rendere la città toscana (e buon parte d’Italia) prezioso scenario – e l’illustrazione dell’Inferno di Dante per mano di Sandro Botticelli la principale fonte d’informazioni – di una caccia al tesoro a dir poco rocambolesca. Che coinvolgerà nientemeno che l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

L’Inferno “illustrato” da Sandro Botticelli

Se non fosse per la sua triste “attualità”, la trasposizione del quarto romanzo di Dan Brown, liberamente sceneggiato da David Koepp, non meriterebbe una seconda visione (sempre ammesso che ve ne sia mai stata una prima) perché suscita una “sana” delusione al confronto con Il codice da Vinci e Angeli e Demoni. Ma il problema nasce dal romanzo. A salvare il film è l’incomparabile bellezza di Firenze, la bravura di un Hanks pur “provato”, e il fascino che sempre esercita la prima cantica della Commedia di Dante. Qui il trailer

Italia 2 (canale 66) 21.15

Natasha Calis è la piccola Em in The Possession

The Possession – Il male vive dentro di lei (The Possession, horror, CND/USA, 2012) regia di Ole Bornedal. Con Jeffrey Dean Morgan, Kyra Sedgwick, Natasha Calis, Madison Davenport, Matisyahu [Matthew Paul Miller]

Gli ex coniugi Brenek sono freschi di divorzio e, come tali, ancora impegnati in liti, coinvolgendovi puntualmente le due figlie. In particolare la piccola Em (Calis), che dopo aver insistito perché il babbo (Morgan) le comprasse una scatola antica trovata a un mercatino, comincia ad avere comportamenti del tutto anomali. Difficile prendere atto di quel che non si comprende ma quando Em infilza il padre con una forchetta e dalla sua trachea spunta una mano ci si deve arrendere all’evidenza.

Il titolo del film avrebbe forse dovuto essere “Non aprite quella scatola”. Ma è quanto è accaduto, dando così via libera al Dybbuk, lo spirito maligno che vi albergava; questa volta uno spirito “vagante” di tradizione ebraica. Come lo è, per competenza, pure l’esorcista, incarnato dal popolare cantante reggae di cultura ebrea Matisyahu (Matthew Paul Miller). Ma sono gli unici elementi di novità di un film che, per il resto, è del tutto fedele al suo genere.

La scena dell’esorcismo

Scritto da Juliet Snowden e Stiles White, diretto dal regista danese già autore dello psychothriller  Il guardiano di notte (diventato film di culto e apprezzato negli Stati Uniti al punto da vantare un progetto di remake hollywoodiano), prodotto da Sam Raimi. Ma è lo stesso genere a rivelare i suoi limiti espressivi, nonostante il buon tocco registico e un incipit a effetto (Morandini). Qui il trailer

Segnaliamo inoltre (salvo imprevisti):

La carica degli Apaches (1952, regia di Stuart Gilmore) su RaiMovie alle 12.30

Hamburger Hill – Collina 937 (1987, regia di John Irvin) su Iris alle 12.50, trailer

Il delitto perfetto (1954, regia di Alfred Hitchcock) su Rete4 alle 16.40, il trailer originale e la nostra recensione

Il giustiziere della notte (2018, regia di Eli Roth) su Rai4 alle 21.20, trailer

The Company Men (2010, regia di John Wells) su Paramount Network alle 23.00, il trailer originale  e la nostra recensione

Lo straniero senza nome (1973, regia di Clint Eastwood) su Iris alle 23.20, una scena e la nostra recensione

La scomparsa di Alice Creed (2009, regia di J Blakeson) su Rai2 alle 1.00

Baci rubati (1968, regia di François Truffaut) su Rai3 alle 1.20, trailer originale  

Programmazione odierna in pay-tv:

Sky

Fox

Mediaset Premium

Discovery Channel

Fonti

FilmTv ©1993-2021 Tiche Italia s.r.l.

Paolo Mereghetti, Il Mereghetti. Dizionario dei film 2021 © 2020 by Paolo Mereghetti, Baldini+Castoldi s.r.l., Milano

Laura, Luisa e Morando Morandini, il Morandini su www.mymovies.it

www.cinematografo.it

error: Content is protected !!